Questa mattina io e Remo abbiamo fatto due passi. La giornata era particolarmente bella. Il solito giretto, giù nel parco della Peschiera, il ponticello, poi siamo passati intorno al campo da calcio (commenti positivi per la sua sistemazione) e poi, visto che ho partecipato al costo, siamo saliti dalla scala. LA SCALA.

Le parole non servono. Ho mandato a Gigi otto foto.

Claudio Agazzi
Dittatura Illuminata

 

Risposta di Illuminato 10:24 - 27/02/12

NO comment ......la scala tanto sbandierata è solo la metafora di molto altro...

 

 
Risposta di PK 10:55 - 27/02/12

fosse solo una scala...
e fossero solo alla Pieve le opere fatte male e all'abbandono.

Un giro sulla passerella pedonale a Borgotaro, sulla pista ciclabile, sulla pavimentazione in porfido, nella torre dell'ascensore ecc. ecc.

 

 
Risposta di Remo Ponzini 11:09 - 27/02/12

Le immagini scattate da Claudio mostrano un degrado molto imbarazzante. Il breve tratto che abbiamo percorso è attiguo al centro del paese, costeggia il Pelpirana, è luogo di transito per le passeggiate, è usato dai fruitori del nuovo parcheggio o da coloro che si recano al parco pubblico di Largo Cattaneo (ex Peschiera).

Un pessimo esempio di gestione del suolo pubblico che genere un senso di disfacimento molto deleterio. Oltretutto l'ammasso di sporcizia di ogni genere non si è originato in pochi giorni ma ristagna da tempo immemore dando una immagine del nostro paese estremamente controproducente.
Eppure il Comune dispone di una spazzatrice stradale che, in un recente passato, è stata lodevolmente ed ampiamente utilizzata. Inoltre, nei posti non raggiungibili dal mezzo meccanico, si può sempre ricorrere alle vecchie ramazze.

Non credo che si possa addurre la scusa che le casse comunali siano esauste. La mia impressione è , correggetemi se sbaglio, che assopitosi l'entusiasmo del successo elettorale, che aveva prodotto un ammirevole attivismo, l'amministrazione comunale si sia adagiata perdendo lo smalto e l'antico fervore.
Una sorta di apatia/abulia che non può essere accettata in un contesto civile.

Nel nostro territorio, come tutti sapete, sono presenti diverse persone giovani immigrate dall'Africa centrale.
Ma perchè, mi chiedo, dopo essere state proficuamente utilizzate per la pulizia e la raccolta delle foglie secche in diversi luoghi pubblici, non ci si avvale della loro opera anche per pulire i luoghi citati ???

Capisco e so benissimo che nella nostra comunità ci sono minoranze di persone prive di ogni senso civico ma credo che l'amministrazione comunale debba, ahimè, farsi carico anche delle lordure di questi abbietti che buttano rifiuti al vento un po' ovunque.

Sia ben chiaro che non sono venuto qui a fare politica. Non sono interessato e l'età che gravita sulle mie spalle non me lo consentirebbe ma il mio sfogo ha l'unico intento di denunciare per spronare, a prescindere da qualsiasi altra supposizione.
Vediamo, piuttosto, di conservare la dignità che il nostro paese merita.

 

Risposta di Gio' 11:44 - 27/02/12

e basta proseguire fino all'imbocco della pista ciclabile......
lungo il fiume pelpirana fino a arrivare dal valsana per vedere il resto
abbandono e tristezza in una bellissima paseggiata

 

Risposta di Sandro.s 11:47 - 27/02/12

Parole sagge, pacate, riflessive, incisive, appassionate, dolenti e amorose : lasciarle cadere sarebbe di pessimo gusto. Ci resta così poco da salvare, chi ci governa esprima un sussulto di partecipazione consapevole.

 

Risposta di Gianpaolo Serpagli 12:35 - 27/02/12

Caro Remo e cari lettori,
voglio solo rispondere su tempo immemore e sull'assopimento dell'amministrazione sulla pulizia. Sul primo punto dissento. L'ultima nevicata è di lunedì 20 febbraio, quindi capisci da solo che il tempo non è immemore. Gli spazzini in tempi normali passano anche lì. Forse però ci dovremmo interrogare tutti sulla maleducazione dei nostri concittadini (ogni tanto anche il greto del Pelpirana deve essere pulito da sacchetti dell'immondizia o da ingombranti che non scendono per il fiume ma vengono gettati). Più volte dobbiamo intervenire con straordinari o con imprese esterne a riparare e ripulire la peschiera e le parti attigue. Tanto che abbiamo chiesto anche alle forze dell'ordine di vigilare ancora di più su quel pezzo di paese. Non è possibile che due ore dopo che i nostri netturbini puliscono il paese è tale quale a prima. Infatti l'estate scorsa avevamo promosso una campagna contro la maleducazione con una lettera pubblica che insieme ai commercianti avevamo appeso in tutti i locali pubblici.... è servita a poco.
Ora sull'assopimento. Non ci siamo mai assopiti. I nostri netturbini e operai stanno facendo anche con qualche forza lavoro in meno (pensionamenti e blocco assunzioni) un lavoro egregio. La motospazzatrice, chiedi un report all'ufficio tecnico, sta facendo un sacco di ore. Sicuramente in un'anno della nostra amministrazione ha fatto più ore che nell'intera legislatura precedente. Tutto ciò probabilmente non basta e nel limite del bilancio sempre più ristretto cercheremo di fare di più.
Sui lavori fatti male avete sicuramente ragione. Però il muro che scrosta non è un'opera fatta dalla nostra amministrazione. Noi nel limite del possibile abbiamo migliorato alcune parti di quel muro. Non siamo riusciti a rifarlo tutto. La riqualificazione del Breia però, mi sembra sotto gli occhi di tutti, ha posto fine ad un'area di degrado nel centro del paese e al di la' della maleducazione e delle polemiche cercheremo di tenerla all'altezza dell'opera compiuta.
Grazie.

Gianpaolo Serpagli

Risposta di Remo Ponzini 14:28 - 27/02/12

Caro Gianpaolo,
ti chiedo venia per l'aggettivo "immemore" in quanto fa pensare ad un passato troppo remoto. Infatti volevo cancellarlo prima dell'invio ma, non avendolo fatto, me ne dolgo e mi scuso.
Ma visto che sei una persona attenta avrai anche notato che nel mio post non c'era solo quell'aggettivo improprio ma anche altre espressioni tipo: lodevolmente, ammirevole attivismo ed antico fervore. Il tutto riferito alla amministrazione di cui fai parte.

A parte ciò i luoghi citati li frequento tutte le mattine, anche con persone amiche dell'amministrazione attuale, e ti posso assicurare che negli ultimi mesi abbiamo visto ristagnare oggetti di ogni genere. Voglio dire che se quelle foto fossero state scattate nell'autunno scorso avrebbero riprodotto lo stesso risultato.

Che ci siano degli individui incivili che continuano a trattare il suolo pubblico a mo di discarica è evidente a tutti e ne ho pure fatto cenno nel post precedente, ma questo non deve esimerVi dal provvedere anche a queste nefandezze che imbrattano l'immagine del paese e di noi che lo popoliamo.
Su questi comportamenti barbarici ci sarebbero da scrivere per giornate intere e mi riprometto di farlo in un blog ad hoc.

Mi consola il fatto che la stragrande maggioranza dei nostri giovani, di cui anche tu fai parte con sommo merito, è estremamente civile, educata e rispettosa.
Vedi di interpretare il mio scritto in ottica costruttiva. Ho calcato la mano e l'ho fatto consapevolmente ma solo per scuoterVI e per spronarVi a provvedere.

Sarò il primo a complimentarVi su queste pagine quando sarà il momento.
Ciao.
Remo

 

 
Risposta di Pantera Rosa 12:48 - 27/02/12

Tempo Sprecato!!! Vi diranno che non è colpa loro e che adesso devono pensare ai posti di lavoro e che lo stato gli tagli i soldi!!! Sempre la solita solfa!!!

 
Risposta di Patrizia 13:23 - 27/02/12

La salita al cristo è un' altra indecenza sotto gli occhi di tutti ma....

 
Risposta di Claudio Agazzi 15:37 - 28/02/12

Il vizio è sempre quello di pensare ad attacchi personali, a polemiche partitiche, a discussioni che partono da rancori personali.

No, nulla di tutto ciò in questo post!

Il bene è comune, non è mio, non è di Remo, non è di Gianpaolo, di Carlo. Il bene è comune e quindi chiunque ha il diritto di evidenziare una cosa che a suo parere potrebbe essere migliorata senza il buddio di creare scompiglio, zizzania, rancore a sua volta.

Quello che abbiamo visto è INDECENTE. Le cause devono essere trovate e sono di tutti:

1° I vandali nostrani che non usano i bidoni per i rifiuti
2° L'amministratore attuale che non organizza un servizio di pulizia attuale
3° L'amministratore attuale che ha attaccato la scala ad un muro che si sgrosta
4° L'amministratore precedente che non ha risanato il manufatto (ringhiera)
5° L'amministratore che ha costruito il manufatto in malo modo senza controllare la qualità dei materiali (ringhiera)
6° Tutti i cittadini che non si sono lamentati e non si lamentano di questa situazione.

Il resto è retorica.

Ho già evidenziato lo stato di abbandono del ponticello sul torrente Pansamora.
Adesso ho evidenziato lo stato di degrado di questa ringhiera in cemento.
La settimana prossima posterò le foto del marciapiede su via Divisione Julia all'altezza del ponte sul Pelpirana.

Non voglio caricare di responsabilità gli amministratori attuali. Le opere pubbliche vanno programmate per tempo e i budget vanno ripartiti sugli anni. Quindi non è colpa di questa amministrazione se quella balaustra è stata fatta con i piedi e se chi l'ha commissionata non ha controllato. Ora però Gianpaolo le cose sono lì e vanno risolte. Io ti ho già offerto il cemento per il ponte sul Pelpirana. Non l'hai preso.

Un'altra cosa Gianpaolo. Per cortesia non lavorate più come in precedenza. Se commissionate un'opera pubblica accertatevi che venga fatta a regola darte con i giusti materiali. Tanto per essere chiari controllate che i materiali usati nelle opere realizzate corrispondano ai capitolati (capitolati che ho anche io) così che magari tra 5 anni non ci troviamo con altre opere in stato pietoso.

Come è possibile che questa balaustra, che l'intonaco della tribuna del campo sportivo si stacchi, si sgretolino mentre quello di casa mia che è stato fatto nel 1965 sia ancora in ottimo stato? E' possibile perché l'amministratore che l'ha commissionato, il progettstita che l'ha progettato e l'impresa che l'ha realizzato sono stati incampaci di fare un lavoro a regola d'arte.

Buon lavoro a tutti.

Claudio Agazzi
Dittatura Illuminata

 

 
Risposta di Brontolo 18:04 - 28/02/12

Giustamente in molti avete commentato il problema della pulizia e lo stato di degrado di alcune parti del paese ma stranamente come già scritto dal sottoscritto in post precedenti nessuno parla del campo da pallavolo della parrocchia? Perchè? non se ne può parlare?

Comunque andando per ordine la pulizia dei giardini piuttosto che di altre parti non dipede dal fatto che è appena nevicato e che non c'è stato il tempo di ripulire, perche come dice Remo se le foto fossero state scattate un anno fa era la stessa identica cosa. Per quanto riguarda la scala credo che quando si progetta un' opera nuova vada considerato lo stato di fatto (il muro) e quindi dovevano essere compresi nell'appalto i lavori per il ripristino.

Quando i lavori vengono eseguiti non a perfetta regola d'arte, il capitolato, il contratto e soprattutto il regolamento per i lavori pubblici ti dice che la ditta appaltatrice ha l'obblogo di garanzia. Poi nel caso qualcuno (il direttore dei lavori) si fosse accorto durante l'esecuzione dei lavori che i materiali usati o l'esecuzione non fosse stata a regola d'arte avrebbero dovuto applicare dei degradi o rifar fare i lavori. Inoltre un qualsiasi lavoro pubblico ha delle tempistiche e nel caso non vengano rispettate il Commitente (Comune di Bedonia) è obbligato ad applicare delle penali.

Per concludere penso che governare un paese sia difficile, credo altresì che insegnare il senso civico alla gente lo sia ancora di più, però ho la convinzione che mettendo un po' piu di cestini (nella salita che porta a San Marco non ce ne neanche uno e ci passano ogni giorno decine di studenti) e facendo un po' di pubblicità per le strade del paese (qualche cartello simpatico) si potrebbe sensibilizzare un po' di piu la gente.

Brontolo

Risposta di Remo Ponzini 20:30 - 29/02/12

Caro Brontolo,

L'unica cosa che non mi piace di te è il tuo sommergibilismo. E' un termine sconosciuto per il mio vocabolario ma avrai capito che mi riferisco, esclusivamente, al tuo nickname. Le tue osservazioni le ho sempre trovate puntuali, mirate e molto incisive.
Possiedi una proprietà di linguaggio che ti fa onore e riesci ad essere sferzante senza perdere equilibrio ed educazione. Oltretutto non hai la pretesa di avere sempre ragione e questo è ammirevole.
Ed allora perchè non ti manifesti apertamente senza alcuna titubanza ???

Ti ho fatto questo ragionamento perchè mi capita frequentemente di assistere a brontolii, lagne di ogni genere, critiche ed anche ad accuse, a volte lesive, che vengono profferite agli angoli delle piazze o nei bar con toni e modi che, a volte, trasudano di viltà. Non pensare che io voglia equipararti a questi soggetti (non ti conosco neppure) ma ho notato che l'argomento di questo blog, contrariamente alle molteplici chiacchiere neglette che ho citato, ha evidenziato un disinteresse generale.
Ho l'impressione che tante persone abbiano timore a manifestare pubblicamente il loro pensiero quasi temessero ritorsioni da chi li amministra o da terzi.
In una vera democrazia ed in un contesto civile non dovrebbero sussistere ma così è.

Entrando nello specifico di quanto asserisci ricordo benissimo anche il vecchio appunto che avevi fatto sul campo di pallavolo. Non l'ho citato perchè non è suolo pubblico ma sarebbe ugualmente doveroso che, ai ragazzi che ne usufruiscono, fosse imposto l'obbligo di tenerlo in ordine inibendone l'uso in caso contrario. Con il lassismo ed il menefreghismo ci vuole meno tolleranza. Oltretutto a quei giovincelli, che hanno una schiena flettente come un giunco, basterebbero pochi minuti per provvedere.

Condivido quello che hai scritto sui cestini mancanti sperando che non vengano divelti dal solito manipolo di barbari (ci tocca anche questo).
E' senz'altro molto oneroso governare un comune. Le incombenze sono molteplici e si manifestano con una costanza quotidiana.
Occorrerebbe un po' più di collaborazione da parte dei cittadini. Se ognuno di noi recuperasse un sacchetto di plastica che svolazza al vento o raccogliesse un qualsiasi contenitore abbandonato si otterrebbe già un buon risultato.

A presto. Ciao.

 
Risposta di Brontolo 10:29 - 01/03/12

Grazie Remo per la risposta, ti dico subito il motivo del nickname, forse già espresso in passato. Il fatto è che molto spesso quando scrivi qualcosa (vedi anche a Claudio è successo più volte) vieni eticchettato come persona avente uno schieramento politico. credo che nel governare un piccolo paese non centra essere di dx o di sx ma centra solo usare il piu possibile la testa e avere sempre la consapevolezza che stai usando i soldi dei cittadini. Ed è proprio per questo motivo che Brontolo vuole cercare di essere al di sopra di ogni schieramento, anche perche l'esempio che si ha della politica italiana e non solo è molto negativo.
Spero di aver chiarito la mia posizione, e cercherò sempre nel limite delle mie capacità di dare idee, consigli e qualsiasi altra cosa che serva per Bedonia.

Brontolo

 

 
Risposta di Remo Ponzini 13:24 - 02/03/12

Caro Gianpaolo,
questa mattina, nella mia abituale passeggiata post-cappuccino, ho potuto constatare che avete provveduto a ripulire quelle aree che erano ricoperte da ogni genere di rifiuti e dai calcinacci che cadono dal quel muro che, prima o poi, compatibilmente con le risorse a disposizione, dovrà essere messo in agenda per essere totalmente risanato.

Oltretutto, quella scaletta (nuova di pacca) ricoperta di lordure, faceva sfigurare l'ottimo risanamento che avete fatto del campo Breia + circondario.
Mi congratulo con te e con tutta l'amministrazione per la celerità dell'intervento. Mi auguro inoltre che questi spazi vengano monitorati periodicamente e che gli abituali sudicioni possano essere puniti in modo esemplare.


Caro Brontolo,
per te non ci sono affatto buone notizie. Mi riferisco al degrado attiguo al campo di pallavolo della parrocchia che avevi ripetutamente segnalato.
La lordura permane ma non voglio neppure apparire nè troppo pressante e/o eccessivamente rigoroso. Oltretutto non posso di certo andare a comandare in casa altrui. Nel post precedente avevo suggerito una soluzione semplicissima e completamente gratuita ma non sta a me attuarla.

 
Risposta di Claudio Agazzi 18:55 - 04/03/12

Buonasera,
avrei voluto postare le foto della scala e dell'area circostante. Putroppo non sono riuscito. Lo volevo fare per dimostrare come l'intera area è stata ripulita e riordinata.

Mi fa certamente piacere e spero che questa evidenza, che può apparire una gogna ma che gogna non è, possa essere utile per far crescere quella consapelovezza di bene comune che piano piano ci sta sfuggendo.

Un po' mi è spiaciuto mettere le foto all'inizio perché significava mortificare il lavoro dei ragazzi che stanno amministrando Bedonia in questo momento, ragazzi, persone che ci stanno mettendo del loro tempo e quindi massimo rispetto. Un po' mi è spiaciuto ma credo fosse doveroso come è doveroso mettere in risalto le cose che invece sono state fatte egregiamente come abbiamo fatto sia io che Remo parlando della sistemazione (purtroppo ancora parziale) del Breia.

Allora come memo ricordo:

- La sistemazione dell'intonaco dell'area della "scala".
- Le due ringhiere sul torrente Pansamora e il relativo marciapiede
- Il marciapiede sul pelpirana verso le Moline (se di competenza comunale), marciapiede che si sta sgretolando.

Grazie

Claudio Agazzi

 

 
Risposta di Pantera Rosa 18:18 - 05/03/12

Vorrei sapere perchè alle mie verità nessuno risponde?
Tutti marionette?

 
Risposta di Remo Ponzini 15:45 - 16/03/12

Mi fa piacere constatare che le zone del paese che erano state oggetto di segnalazione vengono costantemente ripulite.
Anche nell'area privata attigua alla canonica (campo di pallavolo) qualcuno ha provveduto alla raccolta dei rifiuti.

Continua invece il comportamento vandalico di alcuni soggetti che usano il torrente Pelpirana a mo di discarica. Ci vorrebbero sanzione esemplari per questi barbari ma non è facile beccarli mentre delinquono. Mi dicono che in un recente passato due persone (un italiano ed un extra comunitario) erano state punite per aver lanciato in acqua i loro rifiuti dalla passerella in legno del Parco Cattaneo. Eppure, prima di arrivare li, saranno passati davanti a diversi cassonetti atti allo scopo. E' evidente che c'è un dispregio immotivato, incomprensibile ed una dose massiccia di imbecillità.

Ricordiamoci che il Comune di Bedonia dispone di un sito efficientissimo per gli ingombranti. E' in grado di accogliere, gratuitamente, ogni oggetto dismesso o inservibile. Ormai l'abusata frase "non so dove buttarlo" non ha alcuna ragione di esistere e non può costituire un'attenuante. Occorre solo uno spizzico di buona volontà e di sana creanza.

Un grazie a chi ha provveduto ed un calcio in culo agli incivili.

 

 
Risposta di Remo Ponzini 17:38 - 01/04/12

Caro Gianpaolo,
non vorrei affatto che la semplice lettura del mio nome possa procurarti apprensioni. Credimi che mi secca assai venire su questo sito a censurare l'operato altrui anche perchè comprendo le difficoltà che incontrate nella gestione quotidiana . La stragrande maggioranza delle persone predilige criticare (è lo sport più praticato) ma personalmente mi gratifica molto di più congratularmi e felicitarmi.
Ma vengo subito al dunque. Ti avevo promesso che sarei stato il primo a congratularmi qualora avessi constatato l'eliminazione delle sozzure che avevo evidenziato ed oggi (è la terza volta che lo faccio) sono qui a testimoniarlo.

In queste ultime settimane vi siete attivati con solerzia ad eseguire opere di ripulitura e risanamento in diversi luoghi del paese.
Nel Parco Cattaneo e zone attigue si è provveduto alla potature delle piante, al compimento della raccolta delle foglie secche ed alla solita bonifica che si rende necessaria per sopperire all'inciviltà di tante persone. Una azione meritoria considerando che presto sarà popolato da bambini che accederanno al parco giochi.

Si è fatto largo uso della spazzatrice stradale e questo continua ad essere assai utile per l'aspetto delle strade e l'appagante percezione visiva che ne deriva.
Mi ha gradevolmente stupito il lavoro di idro-pulitura delle panchine in legno ed in pietra con largo uso di detergenti. Pronte per l'uso, direi.
Ottimo anche il lavoro di rassettamento del parco del Serpaglio (CIF) con un particolare cenno alla laboriosità degli Alpini sempre prodighi nell'attivarsi per il bene comune.

Ciao.
Remo.

 

Risposta di Claudio Agazzi 13:03 - 02/04/12

Bravo Remo

Apprezzo e approvo questo tuo post. E' importantissimo trasmettere questa partecipazione costruttiva all'Amministrazione Comunale.

Non ho avuto modo di vedere quello che tu descrivi ma mi fa molto piacere che sia così. Posso solo aggiungere che anche andando verso Pansamora ieri ho visto l'opera di pulizia fatta lungo la strada e la potatura degli alberi.

Claudio Agazzi

 
Grazie per aver visitato Forumvaltaro.it - Rimani aggiornato per i prossimi argomenti, iscriviti alla newsletter.
Le fotografie e i testi presenti nel Forum - Copyright © 2006/2018