Vorrei un vostro parere, meglio se siete in qualche modo coinvolti nell'Amministrazione locale.
Sono una turista che va a funghi in Valtaro. Domenica mattina mi alzo presto, compro doverosamente il tesserino, mi avventuro gioiosa (mi piace camminare nei boschi) e speranzosa (non richiede spiegazione) nel bosco, vestita di colori scuri (come mi ha insegnato mia madre, anche se non so bene il perchè). Cammino poco ed improvvisamente un fortissimo rumore, molto vicino, mi fa sobbalzare con il cuore a mille....... cacciatori!
Non voglio aprire la solita polemica: caccia si - caccia no (in un forum non risolverebbe proprio niente), ma esprimere la mia fortissima critica al fatto che i giorni concessi per la raccolta funghi corrispondano a quelli per la caccia.
Non vado per boschi per essere impalliinata o per dovermi tutelare da eventuali impallinazioni. Non vado per boschi, fuggendo dalla caotica città, per sentire il rumore assordante degli spari a 20 metri. Vi assicuro che è una esperienza decisamente poco piacevole!!!
Conclusione: impaurita ed incazzata (non so quale dei due sentimenti fosse al momento il prevalente) sono uscita dal bosco, ho stracciato il tesserino ed ho deciso che, in Valtaro, a funghi non ci verrò mai più, almeno fino a quando gli amministratori locali non differenzieranno le giornate dedite ai funghi e quelle dedite alla caccia!
Ed un EVVIVA a tutti i proclami che vogliono attrarre i turisti in Valtaro.

Risposta di Luca24 18:18 - 18/09/12

anche a me nei boschi dei vighini è capitata una cosa simile, sentire degli spari molto forti. Però i cacciatori erano molto lontani e il rumore rimbombava nelle montagne.
io ho sempre il vizio comunque di non andare mai vestito di nero, per non farsi scambiare con qualche animale ma vado sempre vestito di bianco, di azzurro o di rosso oltre ad indossare la classica divisa militare.
Certo, i cacciatori non sono proprio il massimo per se non ci fossero loro, facendo dei piccoli calcoli saremmo sommersi dai cinghiali.

SALUTI

 
Risposta di PK 18:24 - 18/09/12

E fai bene a vestirti di scuro, consiglio però il mimetico oppure il camo realtree

http://www.ravenwear.ca/Realtree_AP-HD_photo_of_sample.jpg .

Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Agaricomycetes
Ordine Boletales
Famiglia Boletaceae
Genere Boletus

Particolarità morfologiche e fisiologiche

La porcino ha una dieta vegetariana e come altri funghi per sfruttare meglio le sostanze contenute nel suo cibo aspetta che questo sia decomposto. Questo particolare tipo di digestione viene chiamato "coprofagia".

Ben sviluppati sono il senso della vista, dell`udito e l`odorato (il fungo sente un suono di pochi db a millemila km, pensate che ha l'udito ben più fine del parmense da poligono).

La cappella del porcino rappresenta dal 50 al 70% del peso del corpo, ciò è notevole rispetto ad altri funghi. La cappella oltre che a far ombra per la sua forma aereodinamica e il suo profilo a sezione alare permette che in caso di fuga puossa raggiungere i 70 km/h. Durante la corsa ritrae il gambo, per tal motivo esemplari di porcino vengono sovente scambiati per UFO.

Ecologia del porcino

I porcini non sono funghi territoriali e più individui possono vivere sulla stessa superficie. Durante la notte, quando diventano attivi e crescono (perchè si sa che il porcino cresce solo di notte se non visto), si spostano sui luoghi di nutrimento che possono essere situati a pochi metri o anche, più raramente, fino a 1 km di distanza dal covo detta fungina. I porcini quando mangiano stanno volentieri in piccoli gruppi e questo probabilmente le facilita percepire l`arrivo di eventuali fungaioli notturni. A seconda del costo del tesserino di raccolta il porcino può spostarsi da una comunalia all`altra coprendo superfici di 3 kmq, indizio di probabile attivita simbiotica con i consigli direttivi di comunalie. In generale è però un fungo sedentario e occupa uno spazio vitale che varia dai 0.2 ai 0.4 kmq.

... mah!

Risposta di DZ 18:50 - 18/09/12

Caro PK,
non ti sembra di essere decisamente e sconvenientemente fuori tema?

 
Risposta di Claudio Agazzi 19:24 - 18/09/12

Buonasera

DZ mi spieghi. Se lei è una turista che vieni in Valtaro (veniva) per raccogliere i funghi e dice semplicemente che preferirebbe non avere i cacciatori vicino quando raccoglie i funghi, ma perché NON METTE IL SUO NOME PER ESTESO?

Paura d'essere impallinata sotto casa da un cacciatore risentito? Dai laaaa con sto vizio di non dichiarare chi scrive.

Indipendentemente se lei sia veramente turista o un indigeno locale da generazioni le dico che sono d'accordo. Mi pare assurdo che non si riesca a gestire le due cose con convenienza.

Purtroppo, non è passato tanto tempo, da quando una tragedia ha colpito la nostra valle per un tragico incidente di caccia. Ma evidentemente non basta.

Cordialmente
Claudio Agazzi

Risposta di DZ 19:47 - 18/09/12

Egregio Sig. Claudio,
purtroppo lei ha colto nel segno. Non sono un'indigena, però ho una casa in Valtaro, che è stata nel recente passato oggetto di una serie di "scherzi" poco piacevoli e costosi nella riparazione. Questo forum, fortunatamente, è una finestra sul mondo, peccato che il mondo sia popolato anche da personaggi di dubbia eticità.
Torniamo però all'oggetto del mio argomento: perchè gli amministratori non differenziano?? Per esempio: Sabato raccolta funghi, Domenica caccia (o viceversa).
In questo modo si tutelerebbe da possibili incidenti chi vuole passeggiare nei boschi.

Risposta di DZ 20:01 - 18/09/12

Egr. Sig. Claudio,
avevo risposto alla sua richiesta di spiegazioni sull'utilizzo del nick, ma purtroppo la mia lettera non è apparsa nel forum.

Risposta di Gigi Cavalli 20:17 - 18/09/12

DZ le spiego... i commenti vengono moderati ed è per questo motivo che non sono immediatamente visibili, infatti se vede sopra ora è presente.

Risposta di DZ 20:37 - 18/09/12

Grazie. L'emotività a volte cancella la doverosa obbiettività.

Grazie ancora Gigi e mi scuso con Lei e gli altri partecipanti del forum

DZ

 
Risposta di Claudio Agazzi 20:35 - 18/09/12

Sig.ra

Questo mi spiace. Faccia regolare denuncia alle autorità. Certa gente non merita alcun perdono.

La sua proposta avrebbe il mio appoggio

Cordialmente

Claudio Agazzi

Risposta di DZ 21:06 - 18/09/12

Gentile Sig. Claudio,

cosa si può fare per portare questa nostra richiesta a livelli più "alti" ed "operativi"?

Grazie DZ

Risposta di Lorella Aviano 22:42 - 18/09/12

Sono d'accordo con DZ: Differenziare le giornate di caccia e di raccolta funghi.

 
Risposta di Gigi Cavalli 23:06 - 18/09/12

Ma è mai stata fatta presente all' ATC di zona (cacciatori) questa problematica?
Il Consorzio del Fungo IGP o le Comunalie hanno voce in capitolo per farlo?
Ovviamente da profano non mi ero mai posto il problema, però non mi sembra nemmeno irrisolvibile, sia a caccia che per funghi si va a giorni alterni... quindi

 
Risposta di Claudio Agazzi 08:14 - 19/09/12

Buongiorno

Credo che l'ufficio competente in provincia sia questo:

http://www2.provincia.parma.it/page.asp?IDCategoria=1257&IDSezione=4790 .

L'altro ente che può essere interessato è il consorzio delle comunalie parmensi e trova i contatti qui

http://www.comunalie.com .

Potrebbe provare a fare un'interrogazione al dirigente provinciale e all'assessore e chiedere una risposta scritta in merito per conoscere il loro parere.

Mi faccia sapere

Saluti

Claudio Agazzi

 
Risposta di Nicolò Lusardi 08:47 - 19/09/12

Mi inserisco nella discussione per esprimere il mio parere.
Se non erro a settembre la caccia al cinghiale è consentita soltanto nelle giornate di giovedì e domenica, quindi uno può tranquillamente andare a funghi gli altri 5 giorni senza correre il rischio di venire "impallinato", comunque non capisco l'utilità di vestirsi di scuro per andare a funghi, basta mettersi un giubbino catarinfrangente di quelli che ognuno dovrebbe tenere in macchina e il problema è risolto.

Risposta di PK 09:07 - 19/09/12

Scusate, ma perché date delle risposte serie?

Faccio notare che: la signora/signorina sostiene di aver visto/udito una fucilata di un cacciatore (Domenica giorno di apertura della caccia) a meno di 20 m, scusate, ma... avete mai visto uno che va a caccia a penna oppure a lepre nel fitto del bosco?

La selvaggina si ingaggia dove la si vede.

Se la signora/signorina ha effettivamente assistito al fatto da lei narrato, sempre che non sia qui a trolleggiare, consulti questo:

http://www.cacciailcacciatore.org/info/regole.html .

Comunque sia, mantengo i miei dubbi, si veste di scuro perché lo ha detto la mamma :-) , e lo fa anche se non ne conosce il motivo.

Venghino siore e siori, venghino, più gente entra più bestie si vedono.

Risposta di DZ 09:20 - 19/09/12

La normativa per la Raccolta funghi NELLA COMUNITA’ MONTANA DELLE VALLI DEL TARO E DEL CENO segnala per i NON RESIDENTI:

Giorni di raccolta : martedì giovedì, sabato e domenica (ore diurne, da un’ora prima della levata del sole ad un’ora dopo il tramonto). Quantitativi: non oltre 3 Kg.

Giovedì e domenica si sovrappongono.

Risposta di Marco 10:11 - 19/09/12

@ PK
Avete mai visto qualcuno andare a caccia nei boschi?

La risposta è sul giornale oggi

Erano da poco entrati nel bosco quando sarebbe inciampato e dal suo fucile è partito un colpo che ha colpito in pieno e ucciso il figlio di 32 anni. L'incidente di caccia è successo questa mattina, intorno alle 5.30, nei boschi di Fiesole, in provincia di Firenze

http://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/2012/19-settembre-2012/tragico-errore-caccia-padre-uccide-figlio-2111880457533.shtml .

Risposta di PK 10:19 - 19/09/12

Forse quello è classificabile come incidente, rileggi ciò che ho scritto, oppure ha definito il figlio preda.

Se non capisci ci facciamo assieme l'analisi logica.

Sentiamo la signora/signorina DZ, che faceva il cacciatore nel bosco?

Risposta di DZ 17:10 - 19/09/12

Egregio Sig. PK,

Le rispondo con parole non mie relative agli ultimi dati statistici che ho trovato:

Stagione venatoria 2010-11: morti, feriti e polemiche

La stagione venatoria 2010-11 si chiude col solito pesante bilancio di morti e feriti. Morti 34 cacciatori e un cercatore di funghi (ad Arezzo, il 15 novembre). 61 i cacciatori feriti, 13 le persone vittime dell'imprudenza, imperizia, goffaggine quando non arroganza e spregio delle norme di sicurezza da parte dei cacciatori (03/02/11)

Questi dati sollevano problemi estremamente concreti. Ovvero che ancora oggi troppi cacciatori non sono in grado di gestire correttamente le armi che la legge gli consente, molto generosamente, di detenere e utilizzare in aree condivise con altre persone.

Risposta di PK 18:31 - 19/09/12

Cara Signora/Signorina DZ,
credo fermamente, sia per gli studi fatti, che per le evidenze scientifiche sulla validità della Teoria di Darwin, son certo che se lei continuerà a zampettare felice e giuliva con abiti scuri di fronte alla volata di fantomatici assassini venatori, avrà modo di rientrare nelle classifiche di cui sopra, e il miglioramento genetico dell'umanità la onorerà di giusto tributo:

http://it.wikipedia.org/wiki/Darwin_Awards .

Ma prima di partire da Parrrrrrrrrrrrma, vi fanno un test?

Risposta di DZ 19:49 - 19/09/12

Egregio Signore/Signorino PK,

normalmente non rispondo alle provocazioni personali, in quanto le giudico infantili, banali e stupide, come chi le dice/scrive. Ma questo è un forum pubblico e quindi mi sento doverosamente stimolata a risponderLe, solo per questa volta.

Mi dispiace deluderLa, ma avendo deciso di non riprodurre metà del mio personale codice genetico nel prossimo futuro (come Lei certamente immaginerà, l'altra metà deriva dal padre) , il pool genetico dell'umanità sarà responsabilità degli altri 7 miliardi di persone attualmente abitanti il pianeta terra.

Risposta di DB 11:26 - 24/09/12

Mi devo vestire con il giubbino ad alta visibilità (come mi è già stato detto da dei cacciatori) altrimenti potrei essere confuso con un animale. Ma stiamo scherzando? Diamo in mano armi a gente che non sanno distinguere un cinghiale da una persona? Mah..................

Risposta di PK 13:19 - 24/09/12

http://www.amicofast.com/index.php?option=com_content&view=article&id=235%3Aaottoneiniziaunaraccoltafunghiaaltavisibilita&Itemid=90 .

se poi cerchi trovi altre notizie riguardanti l'introduzione di tale obbligo.

Il cacciatore non ti confonde con un cinghiale, sempre che tu non sia alto 1 m e pesante 1,5 ql, l'abbigliamento ad alta visibilità ti serve per evidenziare la tua presenza al cacciatore che potrebbe averti nel suo cono di tiro, poi se a te non va, così come alla tua collega fungaiola, fate voi, nella val taro non sussistono ancora obblighi sull'abbigliamento, indubbiamente in sede processuale verrà riconosciuta la vostra ragione agli eredi.

Risposta di DB 15:07 - 24/09/12

Un giubbino ad alta visibilità e si risolvono i problemi HAHAHAHAHAAHAHAHA
Forse è il caso di non far cacciare nei week end. Così alla domenica chi lavora tutta la settimana può andare a rilassarsi nei boschi con i propri figli e i propri cani. Senza avere timore che il cane fugga rincorso o rincorrendo i cani da caccia, oppure che non si finisca nel cono di tiro di un cacciatore.
La cronaca dimostra che tanti incidenti di caccia sono dovuti per scambio di preda e non per scoppi accidentali. Io riporto quanto detto dai due dotti cacciatori, quindi se bisogna insegnare qualcosa a qualcuno non è di certo a me.

Risposta di PK 15:49 - 24/09/12

iniziate pure anche la battaglia NO CACCIA

Risposta di DB 17:26 - 24/09/12

Sinceramente non sto dicendo NO CACCIA. Però qualche crepa nella gestione e nel sistema c'è. Polenta e cinghiale la mangio anchio.
Il giubbino risolve ogni problema? ben venga. Ripeto idea e soluzione illuminante, non costa neanche tanto 2/3 euro.

Risposta di PK 19:45 - 24/09/12

no, il tuo problema non si risolve con 2-3 euro.

e comunque NO ALLA CACCIA. contento?

Risposta di DB 16:04 - 29/09/12

Per me si può fare anche un bel Parco nell'alta Val Ceno e Val Taro (da Berceto su su fino al Penna), così si regolamenta seriamente le orde di fungaioli e cacciatori, oltre che rilanciare seriamente le due valli a scopo turistico.
Il mio, anzi nostro problema, non si risolve con 2/3 euro, ma con il buon senso, che è gratis, ma che si fa fatica ad utilizzare.

 
Risposta di Andrea Dellanzo 14:55 - 19/09/12

Funghi e caccia sono hobbyes e vengono praticati nel "tempo libero".
Per i comuni mortali il tempo libero si concentra nelle giornate di Sabato e Domenica (per molti solo 1 dei 2 giorni) perchè durante la settimana si lavora, almeno qui si usa così.
Trovo di difficile applicazione la sua pur sensata proposta sul week end.
Magari si può pensare al giovedì, ma credo che sia un giorno che porti problemi marginali.
Saluti
Andrea

Risposta di DZ 17:06 - 19/09/12

Caro Sig. Andrea,

anch'io, fortunatamente, lavoro ed anche per me camminare nei boschi rappresenta(va) un piacevolissimo hobby. Personalmente sono disposta a dimezzare la possibilità di praticarlo, visto che l'alternativa (sempre per me, non voglio certo generalizzare) è il non praticarlo del tutto.

Risposta di Lorella Aviano 19:24 - 19/09/12

Proprio perchè è un hobby e generalmente le giornate di riposo in una settimana sono due si potrebbe pensare: sabato riservato alla caccia, domenica ai funghi (esempio).

Risposta di DZ 19:58 - 19/09/12

Lorella, partecipanti al forum,

quello che mi lascia totalmente stupita è che nessun amministratore pubblico ci abbia mai pensato. Certo, le ragioni economiche (sia i cacciatori che i fungaioli sono una grossa fonte di reddito per la Valle) sono generalmente prevalenti, ma come si fa da un lato a pubblicizzare e pagare, ad esempio, la prevenzione alle malattie e dall'altro a legalizzare una "compartecipazione" ai boschi che, lo dicono le statistiche, potrebbe portare ad un "incidente" mortale?

Pensateci, Voi che amministrare la Res Publica della Valle
Grazie
DZ

Risposta di PK 21:02 - 19/09/12

leggendo le statistiche degli incidenti stradali accorsi a danno dei ciclisti a causa di autovetture, io, mi domando come mai i nostri amministratori non propongano la circolazione a giorni alterni alle due tipologie di veicoli

Risposta di DZ 20:37 - 20/09/12

Faccio solo presente che sia la caccia che la raccolta funghi sono GIA' regolamentati a giorni alterni. La soluzione più semplice è quella di evitare che tali giorni coincidano.

 
Grazie per aver visitato Forumvaltaro.it - Rimani aggiornato per i prossimi argomenti, iscriviti alla newsletter.
Le fotografie e i testi presenti nel Forum - Copyright © 2006/2018