Lo so, siete impegnatissimi a disquisire di auliche tematiche sull'unione dei comuni e c'è pure il carnevale di mezzo :-)

però trovatevi due minuti, vi guardate la carta qui allegata, e portate attenzione alla viabilità segnata a tratto rosso, oggetto di un progetto di legge:

(a questo link potete navigare tutto il territorio con maggior dettaglio:
http://sentieriweb.regione.emilia-romagna.it/sentieriweb_swm )

poi vi leggete la proposta di legge:
http://www.enduroterapia.com/Enduroterapia/Home_files/REER.pdf

Ecco, fatto questo, spiegatemi perché avete ancora fiducia con certi progetti (unione dei comuni) al solo pensiero che un politico abbia mostrato interesse alle vostre idee?

Mi raccomando, battaglie sui generatori eolici, sulle serpentiniti, sui tetti in eternit, fate... fate...

http://www.youtube.com/watch?v=yjJDv1IeF8I

Risposta di Marco Biasotti 14:54 - 05/02/13

Ecco perchè non mi iscriverò mai al cai nonostante il mio amore per la montagna e le escursioni.
Sono un camminatore ma sono anche un endurista e questi signori dovrebbero ricordarsi che la maggioranza dei sentieri sono aperti non certanente grazie a loro, ma, proprio agli enduristi.
In questa lurida proposta di legge è più volte scritta una frase orribile ...."uso esclusivo"...
(Non la commento, è meglio).
In più è mangiasoldi perché voglioni i contributi per tenere puliti e aperti i sentieri quando gli enduristi REGOLAMENTATI lo farebbero gratis......o qualcuno vuole mamgiare?...

Ma porca miseria è mai possibile che in questo paese ognuno pensi di essere detentore esclusivo della verità o di qualcosa?....

È come i ciaspolatori, visto che siamo in inverno e visto che aumentano vertiginosamente colgo l'occasione per dirglerlo,....amici ciaspolari,....NON CI SIETE SOLO VOI, ci siamo anche noi sci alpinisti , bene, quando salite e scendete un pendio fatelo IN UNA TRACCIA UNICA, non arate tutto come cinghiali con buchi profondi 30 cm perché, se non ve lo ha detto nessuno, la neve, gela....e io quando scendo in mezzo alla vostra aratura rischio di ammazzarmi e voi di prendere dei nomi.....ok.

Questa lunga disanima per dire che c'è posto per tutti, basta usare il cervello e non credersi più furbi buoni e bravi degli altri.....

Certo ci vogliono i regolamenti, ma non .....l'uso esclusivo....

 
Risposta di Il tuo amico mattia 17:37 - 05/02/13

Signor PK condivido con lei buona parte delle questione che gentilmente propone attraverso questo forum tranne una che se la nomino vengo tagliato. Le faccio una domanda; Lei è a conoscenza di un progetto per diversi pozzi che studiato male è costato più di 50.000€? Perchè nessuno ne parla chiaramente.
Grazie

Risposta di PK 19:15 - 05/02/13

Ora, appurato che non mi chiamo Vendola, e quindi fatto salvo che... non mi piace essere preso per le terga, si vada a rileggere gli antichi post di codesto forum, di quando chiesi ad illustrissimi auditori dove fossero finiti i NOSTRI soldi.

Ecco, ha capito? Bene, chieda al Toffolo, che io mi son rotto le armelle di far da cavaliere di cause perse, di essere obbiettivo e onesto nei miei ragionamenti, di parlare con onestà e schiettezza, chieda a quello che doveva ribaltare il mondo.

Risposta di Mattia 20:59 - 05/02/13

PK chiedevo se per caso lei era al corrente di questa somma persa dal Comune-Regione (pagheranno i borgotaresi!) a causa di uno studio folle (per non dire peggio) che ha avuto sviluppi pratici in questi ultimi 2 mesi.
Solo questo, senza voler farla arrabbiare ma non conosco Toffanino
Qui si parla di comuni, sentieri e intanto ci è arrivata un’altra mazzata….. e i giornalisti stanno in silenzio…

Risposta di PK 22:34 - 05/02/13

... e i giornalisti stanno in silenzio…

appunto, e io ormai sono stufo, lo dissi già anni fa (è si... son passati anni) che si stavano spendendo soldi "ad minchiam".

Per me argomento CHIUSO... pregasi rivolgersi al toffolo.

Risposta di Mattia 17:23 - 06/02/13

Va be’ che non ci sia più dialogo con te ci può stare.
Io chiedo ai lettori;
Ma sapete quanti soldi stanno buttando via?
Possibile che al Borgo basta essere del PD per godere di onnipotenza e buttare soldi dalla finestra?
Riuscite a capire quanto questi sprechi influiscono sulle tasse? 100, 200 o forse 300 volte rispetto al risparmi dei comuni uniti?
Va be’ contenti voi…

Risposta di Angelo 12:31 - 07/02/13

In merito all'enduroterapia, credo che sia stata fatta una grossa strumentalizzazione da parte dei motociclisti.

Di fatto già oggi la legge vieta di circolare con mezzi motorizzati per le strade forestali tranne che per i mezzi agricoli o per il raggiungimento di terreni sempre per i proprietari agricoli.

Mi sembra di capire che i motociclisti non vogliano limiti di nessun genere quindi anche di poter andare in moto ovunque in qualisiasi momento !

Anche per il 15 di agosto sul monte Penna o a sgommare tra i sentieri del Monte Nero ?

Questa deregolamentazione non è possibile in particolare dove ci sono dei pedoni, persone a cavallo, animali al pascolo l'enduro non è compatibile per un discorso di sicurezza.

Probabilmente prima di far rispettare le leggi già vigenti si aspetterà che capiti qualche incidente, per poi parlare di tragica fatalità.

Altra cosa sarebbe individuare strade sterrate o sentieri di basso valore ambientale in cui dare la possibilità di praticare motociclismo magari solo in un senso di marcia.

Risposta di Marco Biasotti 14:41 - 07/02/13

Angelo, ma hai letto ciò che ho scritto ?
Se hai letto non hai capito nulla. Perchè bisogna andare sempre all'estremo.....
Quella proposta è oscena perchè vogliono l'uso esclusivo, non solo le moto, si chiede anche il divieto di sport pericolosi.... quindi, tutti gli appassionati bikers a casa... discesa con gli sci, manco per idea.... moto slitte, assolutamente.....
Volete questo, sì?... andate a.... !

Risposta di Angelo 21:13 - 07/02/13

In merito all'uso delle bici si parla solo il divieto di fare downhill non di non andare in bici, il downhill è una disciplina dove si scende anche ai 100 km/h con bici amortizzate e ribassate e tuta protettiva tipo motocross, per cui non è vero che i classici appassionati di mountain bike verrebbero penalizzati.

Un'altra cosa è la possibilità per i singoli comuni di fare delle deroghe per cui se il comune di bedonia decidesse nei mesi invernali di permettere di andare con motoslitte sul monte Pelpi potrebbe farlo, come di dedicare parte dei sentieri all'accesso dei mezzi motorizzati nessuno lo vieterebbe.

Il problema è che il classico italiano vuole poter andare ovunque con la macchina o moto o Jeep , dobbiamo diventare un pò più europei e meno africani e capire che certi luoghi dove ci sono persone a piedi vanno rispettati.

Io sono figlio di montanari mio zio ha ancora i cavalli, in media per 10 volte al mese si ritrova i recinti aperti per il passaggio degli Enduristi, il che significa perdere mezza giornata per andare a cercare il bestiame quando va bene.

Anche a me piace usare la moto per andar per funghi nei miei boschi, ma non andrei mai a rompere i coglioni alle famiglie che vanno sul pelpi alla domenica o per i sentieri del cai.

Risposta di PK 09:00 - 08/02/13

Probabilmente, anzi, certamente lei sig. Angelo, la Legge non l'ha letta.

Vediamo se riesce a giustificarmi queste cose:

1) Ambito di applicazione.
Rete Escursionistica, ovvero al momento viene recepita l'intera rete sentieristica riportata qui: http://sentieriweb.regione.emilia-romagna.it/sentieriweb_swm .
ad esempio questo è uno dei sentieri normati dalla nuova disposizione di legge regionale: http://goo.gl/maps/svunB . art. 6 comma 3

2) cosa non posso fare.
Tra le altre cose non posso fermarmi dove voglio per mangiarmi un panino, oppure non posso cogliere una mela o un frutto, non posso "uscire dal tracciato". art. 11 comma f

3) attività sportiva.
Vietate le attività sportive pericolose e incompatibili con l transito pedonale, e nella disposizione normativa si indica "quali il downhill", notare il QUALI e non IL downhill, e nella nostra povera italia conoscendo i soggetti che indossano una divisa pure una partita a scopone può essere incompatibile al transito pedonale. art. 11 comma d

4) mezzi a motore... te li scordi, la norma indica nei tratti non carrozzabili, che poi vuol dire tutto e niente, a buon senso uno sterrato largo 2 m se è percorso da un quad o un 4x4 per me è carrozzabile, ma come la vedrà il solerte controllore ? art. 11 comma g

Sostanzialmente, se non riesci a comprendere il motivo di una cosa, pensa a dove stanno i soldi... e li con poca fantasia si capisce subito chi vuole guadagnarci.

Siamo montanari pecoroni e gioite alla prossima apparizione di Ferrari 1 e 2, alla eccelsa presenza dei nostri rappresentanti istituzionali.

Risposta di Angelo 10:38 - 08/02/13

Egregio Pk, noto molto rancore nelle sue parole.
Premetto che non rientro nella schiera dei fanatici ambientalisti che non pestano le aiule per non rovinarle, come non rientro tra i seguaci del centro sinistra, politicamente la mia posizione e di DESTRA PURA, niente a che fare con la destra berlusconiana leghista corrotta e populista, SOTTOLINEO.

Ormai in Italia siamo tormati allo sbaraglio, dove ognuno può fare quel cazzo che gli pare, manca ordine disciplina e controlli... queste orde di motoclististi che girano in decine come cinghiali ovunque vanno un minimo regolamentati.

Essere padroni del proprio territorio non significa poterci fare quel cazzo che si vuole, e poi padroni di cosa se girano da una valle all'altra... e il più delle volte si tratta di bresciani, piacentini, cremonesi che qui da noi hanno trovato mancanza di controlli e la libertà di fare i porci comodi.

Vada in Austria a sgommare per i sentieri per escursionisti con il quad, la impallinano appena gira la chiave d'accensione.
Personalmente non condivido questa proposta di legge a pieno, sono d'accordo con lei va migliorata in certi punti ambigui, ma ritengo che gli escursionisti vadano maggiormente tutelati, e che certi sentieri in particolare quelli delle alte vie siano chiusi ai mezzi motorizzati.

Si tratta di scelte civili, non di semplici limitazioni.

Risposta di Angelo 12:41 - 08/02/13

Inoltre invito tutti a guardare bene questo sito

http://www.guidaenduro.it/media.php

Le mie osservazioni sono le seguenti

Si propone un'attività che è fuorilegge, potete vedere dalle foto e dai video che non ci si limita ad andare per sentieri , la metà delle foto sono nei prati.

Questa guida motociclistica che non mette da chi ha ottenuto l'autorizzazione per poter fare da guida, PER CUI CI SI CHIEDE QUALI NORME SULLA SICUREZZA e SUL PRIMO SOCCORSO conosca, declina INOLTRE ogni responsabilità:

" Ogni partecipante alle escursioni guidate, lo fà ESCLUSIVAMENTE sotto la propria responsabilità, rispondendo in prima persona dei possibili danni da lui arrecati a terzi ed anche per possibili infortunii a se stesso medesimo.
L'organizzazione di "GuidaEnduro" è pertanto sollevata da ogni responsabilità di alcuna natura derivanti dalla partecipazione volontaria alle escursioni in moto. "

Inoltre non leggo alcun codice di partita Iva.

Se far invadere la montagna da gruppi di motociclisti è turismo eco- sostenibile.....

Sinceramente sono molto perplesso.

Risposta di Giovanni 14:36 - 08/02/13

Io sono cacciatore, vado in jeep dove posso per camminare un po' meno durante il giorno.
Non penso di aver mai rovinato niente. anzi se posso sistemo la strada per poterci ripassare.
Un anno ho pagato 1500 euro uno scavatore per sistemare una strada che si era rovinata con una alluvione (non dovrebbe sistemarla lo stato? se credici.)
bene non prendo piu' la licenza (i cacciatori spendono molto ogni anno dubito che li penalizzeranno).

Ho appena acquistato un quad... bene lo rivendo subito.

Ho una moto da enduro, una volta a settimana con amici giriamo e ci fermiamo a cena lungo la strada. bene i miei pochi soldini che do ai meccanici e alle trattorie me li tengo e li usero' come vuole il sistema.

Pratico all mountain nei nostri boschi... bene rivendo la bici.

Mi sembra di aver letto che si scende a 100 km nei boschi praticando downhill. Ma è uno scerzo di carnevale?
Se si arriva a grandi velocità lo si fa in piste che si conoscono e in punti dove ci sono gare e non di certo dove passano passeggiatori della domenica!!! 100kh ? bhe rido ancora ora. Se qualcuno lo ha visto me lo indichi perchè lo tessero in una società professionistica.

Quando leggo queste cose capisco perchè si propongono leggi del genere. Non si conosce quello di cui si parla.

L'endurista non rovina assolutamente i sentieri.
E' la gente che non vive l'appennino che rovina la montagna.
Quel tipo di gente è pregata di andare sulle alpi o in città.

Sulle alpi è una legge che penso giusta ma in appennino assolutamente no.
Anzi sarebbe da incentivare quel genere di turismo

La legge dei sentieri è una grandissima stronzata voluta da qualche persona losca che cerca di "amicarsi" qualcuno o cose del genere.

Risposta di Gianni 15:57 - 08/02/13

Grazie Angelo di avermi fatto conoscere guidaenduro.it

Con un gruppo di amici vorrei passare un week end in Valtaro per girare nei vostri bellissimo monti. Contatterò subito la guida per varie info.

Spero vivamente che la legge venga modifcata. E' assurda. Per i vostri monti perdereste un sacco di potenzialità. Sarebbe uno dei tanti casi di passo indietro invece che in avanti.

Come in tutte le cose ci vuole un po' di sale in zucca. I motociclisti non fanno danni ma aiutano la pulizia dei boschi. Ovviamente le mele marce ci sono in tutte le tipologie.

Risposta di Angelo / Gigi Cavalli 17:00 - 08/02/13

Angelo, quest'ultimo suo commento è stato rimosso in quanto ci sono accuse dirette ed espresse in forma anonima, se intende fare un ragionamento aperto e corretto su questo tema potrà continuare a farlo, mentre se intende sollevare problemi "legali", come da sue parole, può cambiare tranquillamente forum.
Fino a che le sue accuse non saranno riconducibili ad una persona a me conosciuta per me resteranno infondate, quindi prive di attenzione.

Buon weekend anche a lei.

Gigi Cavalli

 
Grazie per aver visitato Forumvaltaro.it - Rimani aggiornato per i prossimi argomenti, iscriviti alla newsletter.
Le fotografie e i testi presenti nel Forum - Copyright © 2006/2018