Autocisa, ogni primo gennaio, ci fa il regalo di un bell'aumento: negli ultimi 12 mesi, dal 1 gennaio 2013 al 1 gennaio 2014, sommando i due "adeguamenti" totalizziamo un bel +13,64. A cui va aggiunta qualche quisquilia per l'IVA passata dal 20 al 22%.
E' interessante notare come nessuno dei politici locali dica mai niente (Renato Delchiappo è nel CDA come membro retribuito, insieme a Bernazzoli); che nessuno faccia notare che poco alla volta la proprietà di una cosa nata pubblica nel 1950 è diventata molto privata, in mano ad un paio di banche e alle quattro o cinque solite famiglie potenti (Gavio, Colaninno, Moratti, Impregilo, Generali,...), che maneggiano a loro piacimento le sorti dell'economia italiana.
Il gruppo SIAS che controlla l'Autocisa, ha fatto utili (UTILI!) nel 2012 per ben 498 MILIONI di Euro. Come fanno a fare utili in un'economia in piena recessione? Anche quando calano gli automobilisti e il traffico merci verso il Tirreno? No problem, alziamo le tariffe. Ecco spiegato il +13,64 in 366 giorni.
Un sentito ringraziamento alla classe politica locale, ovviamente sempre prona (ma anche supina, dipende dal caso e dal volere del potente di turno) alla cosa.
Grazie di cuore.

Risposta di STORM 21:57 - 05/01/14

E' ORA CHE GLI ITALIANI MUOVANO IL CULO ED INIZINO A PROTESTARE , BASTEREBBE BLOCCARE PER UNA SETTIMANA I CASELLI E CREDO CHE IN POCHI GIORNI ABBASSEREBBERO LE TARIFFE .

MA GLI ITALIANI SONO UN POPOLO AUTOLESIONISTA CHE SI ABITUA ALLE CONDIZIONI PEGGIORI E NON SI RIBELLA.

 
Grazie per aver visitato Forumvaltaro.it - Rimani aggiornato per i prossimi argomenti, iscriviti alla newsletter.
Le fotografie e i testi presenti nel Forum - Copyright © 2006/2018