Secondo me la suoneria per il cell dedicata al CT andrebbe benissimo, invece, per i nostri cari rappresentanti politici.

Ho seguito l'intervista su RTA a Garbriele Ferrari e sono rimasto veramente basito.

Non parlo di come ha esposto i concetti (a parte il fatto che ormai la storia dell'innovazione tecnologica la conoscono anche i sassi, salvo affidarsi sempre a degli incompetenti), mi riferisco soprattutto al fatto che abbiano impiegato 5 mesi, dico 5 mesi!!!!!!!! per istituire un nuovo assessorato.

E il bello è che lo presentano come il raggiungimento di un grande traguardo. In 5 mesi una persona che lavora 8, ma che dico 8... facciamo 6 ore al giorno, l'assessorato lo fabbricava in cemento armato!!!

Ma stiamo scherzando? 5 mesi di tempo per decidere nuove nomine che decideranno nuove nomine locali che decideranno cosa? tempo che abbiano deciso cosa decidere ed è finita la legislatura.

Se uno in un'impresa privata impiega 5 mesi per decidere chi decide, non arriva al sesto mese.

Ma qui non ne risponde mai nessuno di quello che fa? 5 mesi di stipendi, non credo che lo faccia gratis ne lui ne tutti quelli che ruotano intorno, per fare questo?

Mi dispiace, ma per me sono continue prese per i fondelli, nonostante il politico si sia espresso in termini comprensibili e risulti di primo impatto pure genuino, ma quello che contano sono i fatti.

Siamo governati da persone che non portano a nulla (sia colpa del sistema non lo so).

Lippi si è preso del cretino, ma lui i mondiali ce li ha fatti vincere... qui si continua ad uscire al primo turno.

E nonostante tutto Lippi si è assunto le sue responsabilità, qui invece ci sono degli sconfitti che rilasciano interviste nelle veci dei vincitori (5 mesi cavolo veramente se ci penso mi capacito sempre meno).

Quello che è uscito meglio dall'intervista è stato Pier Luigi Previ, molto più concrete le domande delle risposte.

Ma la vedo sotto quest'ottica solo io o anche voi? (Lasciamo da parte destra e sinistra, mi riferisco al sistema politico)

Risposta di Remo Ponzini 15:07 - 28/08/10

Caro Fausto,  sono andato nel sito di RTA ed ho sentito il TG in cui parlavano del progetto. Hanno anche annunciato che l'intervista del sign. Previ (durata 20 minuti) sarebbe andata in onda dopo il tg ma non sono riuscito a trovarla.
Puoi darmi qualche suggerimento ???  Esiste una registrazione da qualche parte ???
Diversamente mi trovo nell'impossibilità di poterla commentare.
Grazie.
Remo Ponzini

Risposta di Fausto 22:51 - 28/08/10

Ciao Remo, purtroppo se non è inclusa nel TG non vi è altro storico online.

Ma non ti devi sforzare troppo perchè il riassunto lo trovi al seguente link:

http://www.videotaro.it/editoriali_dettagli.php?ideditoriale=682

Comunque il contenuto a più alto valore aggiunto è :<<costituire un gruppo di lavoro che, riunendo diversi soggetti, riesca ad individuare le metodologie di intervento più appropiate per la valorizzazione ed il rilancio economico e demografico dei territori montani>>

Cioè la solita fuffa per creare una nuova entità istutuzionale (alla faccia dei tagli alle Provincie) e dare nuovi posti di lavoro alla stessa gente.

In questo modo hanno risolto il problema della disoccupazione, vediamo quanti consulenti, presidenti, vicepresidenti, segretari ecc... si inventeranno per pensare a come pensare.

Sono curioso di vedere quali saranno i nuovi luminari del rilancio nostrano che saranno chiamati in causa, io una mezza intera idea ce l'ho.

Comunque a parte il merito o meno dell'argomento... i tempi!!! 5 mesi per per fare cosa? Perchè non erano in grado, con le 1000 leggi che hanno fatto loro (in Emilia Governano da secoli), di fare quello che forse faranno ora? Non erano in grado di coordinare cosa? e perchè non erano in grado di coordinare? e perchè ora dovrebbero essere in grado?

Io sono stanco di gente che progetta i massimi sistemi perchè poi alla fine non realizza mai niente nessuno.

Alla domanda... ma la viabilità delle zone più remote dell'Appennino? La risposta è stata... Questo Governo ha fatto tagli per 600 milioni di euro... Azz quando ti chiedono qualcosa di concreto cosa c'è di meglio che dare la colpa al Berlusca??? Ma l'impegno concreto non se lo è preso...

Sistema malato a mio parere, li ci vorrebbe il coraggio di tagliare per davvero e mandare a casa il 90% di sta gente e strapagare chi rimane... però poi quelli rimasti devono rispondere dei risultati.

Sarebbe bello che pubblicassero le spese previste per questo nuovo sottoministero regionale, ha parlato anche di sviluppare i gemellaggi con altri paesi europei per poter prendere dei finanziamenti.

Altra pietra miliare dello scandalo... l'Europa finanzia i gemellaggi... e te credo!!! Viaggi gratis, progetti non controllabili, finanziamenti a fondo perduto... Invece che evitare tagli in settori più cruciali (ha parlato pure di scuola) evitano i tagli in queste belinate che non hanno mai portato nulla di buono.

Magari comunque trovi qualcosa sul sito dell'Onorevole Ferrari perchè a seguito di alcune segnalazioni sembra essere stato rimesso online, anzi chiamalo pure al cell... puoi prendere un appuntamento telefonico e farti spiegare tutto direttamente da lui.

Dopo, se solo riesci a trovare un lato positivo nella faccenda, ce lo riporti nel forum.

Risposta di Remo Ponzini 11:21 - 31/08/10

Caro Fausto, 
non c'è che dire. Quel titolo sembra il classico esempio di archetipo politico fatto solo di apparenza e di esteriorità ed anche, e soprattutto, di vacuità.
Fa pensare che sia la costituzione dell'ennesimo carrozzone pubblico.
E' vero che non bisognerebbe mai pensare male a priori ma le esperienze del passato ci inducono a fare queste riflessioni avverse.

Anch'io, parimenti a te, non vedo all'orizzonte dei " luminari " in grado di risolvere concretamente i tanti problemi che affliggono noi montanari.
Il ns. atteggiamento può apparire ed essere definito come il solito becero qualunquismo e/o disfattismo di bassa lega ma sono le esperienze nefaste del passato che ci inducono a trarre queste conclusioni ostative.
Se è vero che sono voluti cinque mesi per abortire la bozza di un progetto non oso pensare a quanto occorrerà per vedere qualcosa di fattibile e di concreto.
Se poi hanno inserito nel programma l'incremento degli inutili e dispendiosi gemellaggi mi sembra proprio che di idee nuove e proficue non ce ne siano.

Certamente assisteremo ad incrementi di spesa pubblica ed ai soliti sperperi. Avremo delle nuove, fiammeggianti e laute poltrone su cui collocheranno amici e parenti.
Ed i poveri cittadini assisteranno impotenti ai soliti sfasci ben sapendo che anche l'arma del voto non servirebbe a nulla.

Mi rendo conto di essere stato molto deprimente e molto amaro.
Si facciano avanti quelli che possiedano dolcificanti; io ne sono sprovvisto.

Remo Ponzini.

Risposta di Fausto 13:15 - 31/08/10

Eh, Remo
già il fatto che a questi post partecipino proprio in pochini pochini secondo me è significativo del timore che nutrono le persone ad esporsi.

Ma credo che non vi sia nulla di offensivo nel fornire una fotografia desolante dell'attuale sistema amministrativo, tra l'altro nessuno ha mai portato argomenti a difesa delle carenze evidenziate!

Per me qualunquismo significa rispondere in maniera vaga alla domanda ... e la strada di Varsi?

Per il resto credo che l'unico modo per procedere a delle vere riforme sia quello di affidarci agli unici esperti in amministrazione che abbiamo in Italia... LE DONNE.

Ma non parlo di una donna e nove uomini, parlo di 7 donne e 3 uomini.

Io credo che l'unico dolcetto che potrebbe placare la mia voglia di cambiamento sia proprio questo regalo.

Ma non mi sembra che il PD di Borgotaro si sia in alcun modo speso per una soluzione di questo tipo, non resta che attendere le scelte della PDL.

Non parlo di figure specifiche (non deve per forza essere il sindaco), ma della composizione del consiglio.

Un consiglio a prevalenza femminile si vergonerebbe di cantare vittoria dopo 5 mesi impiegati per formare un organismo embrionale. Loro in 9 creano la vita.

Comunque noto che nessuno a parte te ha le palle per manifestare un benchè minimo parere, sia pro che contro.

Si vede che hanno tutti un debito di gratitudine da onorare oppure che per la maggior parte della gente essere presa per i fondelli sia la regola ormai immutabile.

Ti ringrazio comunque per aver espresso la tua opinione.

Risposta di Remo Ponzini 16:34 - 31/08/10

Caro Fausto, 
è proprio così. La stragrande maggioranza delle persone si astiene dai commenti quando l'oggetto della discussione coinvolge i cosiddetti potenti (potenti di che ???) rinunciando di fatto al sacrosanto diritto di esprimersi.
Di ciò mi ero già lagnato ripetutamente in passato ma evidentemente questi timori reverenziali sono molto radicati nell'animo umano.
Vecchi retaggi del passato ??? Non credo visto che anche i giovani ne sono affetti.
Questo mi duole parecchio ma noi possiamo solo evidenziarlo sperando che qualcuno ci rifletta e cambi atteggiamento.
Mi dispiace solo di non aver potuto sviluppare nel migliore dei modi il tema che hai proposto in quanto non ho avuto modo di ascoltare l'interviste integrale.

Sulle donne in politica la penso esattamente come te. Oltretutto, visto l'andazzo di tanti maschietti, penso che in molti casi sarebbe difficile fare peggio.

Sono io che devo ringraziare te per avermi dato la possibilità di esprimermi su questo argomento.
A presto.

Remo Ponzini. 

 
Risposta di Claudio Agazzi 10:07 - 01/09/10

Mah...

Fausto e Remo, non è vero che non si partecipa ad una discussione per paura o per servilismo, non si partecipa e basta perché vige il motto "I se rangieran".

Vi pare che per gli altri argomenti ci sia stato un dibattito ampio? Se non ricordo male Gigi ci dice che ci sono circa 200 visitatori unici al giorno e spannometricamente direi che abbiamo di media un post al giorno, tra l'altro a scrivere sono sempre gli stessi.

E' più secondo me un problema di mentalità. Diciamo che questo sistema ci ha fiaccato ai fianchi come fanno i pugili, un'arte sapiente che solo i politici ben preparati sanno praticare.

Sullo specifico non ho molto da dire, non conosco bene la realtà. Ferrari in particolare non lo conosco.

Sono sempre più convinto dell'esigenza di un "dittatore illuminato" in senso allargato. Tanto per intenderci uno di questi era Ubaldi a Parma. Una persona capace che sappia far rendere le persone, che sappia rendere di conto quando richiesto. Ma per Parma è stato un caso fortuito. Saremo noi così fortunati?

L'ho scritto da altre parti: va bene l'ordinaria amministrazione ma qui abbiamo bisogno della straordinaria e sinceramente non vedo nullla da nessuna parte, né a livello comunale né a livello comprensoriale.

D'altro canto Fausto e Remo cosa vi aspettate da Pubblici Ufficiali quali i sindaci sono che non rispondono ad una lettera raccomandata di un cittadino? Se pur per cortesia.

Poi fanno le interviste sulla gazzetta raccontando quanto sono vicini alla popolazione... che tristezza.

Cosa facciamo allora? Continuiamo a piangere? Io dire la prossima volta di votare per la lista più "sfigata", qualsiasi essa sia, tanto peggio di così e magari avremmo qualche sorpresa.

Cordialmente

Claudio Agazzi

Risposta di Luciano Squeri 10:40 - 01/09/10

Signor Claudio mi permetta un consiglio, se desidera avere qualche risposta dai signori Sindaci c'è una soluzione che probabilmente a loro piace, è quella di farsi intervistare, non so se sia un modo più facile e sbrigativo o una sorta di adulazione però i fatti parlano da soli.

http://www.valtaronetwork.com/intervista-cristina-cardinali/index.htm .

P.S.

La seguo sempre con interesse pur non conoscendola personalmente.

Risposta di Fausto 13:53 - 01/09/10

No, cavolo...!!!!

Ma allora dici che quando si mettono in Via Nazionale col gazebo e con lo sguardo da Bamby in realtà fanno solo finta di interessarsi a quello che pensa la gente???

E che in realtà lo fanno solo per farsi vedere (anche se solo una volta ogni cinque anni)? E che in realtà non glie ne frega un bene emerito ... del confronto con la gente? E che non scrivono sui forum solo per evitare di non essere politicamente corretti?

Beh... biricchini, state attenti perchè questa volta il gazebo viene immortalato e pubblicato proprio a dimostrazione che quando vi serve vi spuntano le orecchie, altrimenti sordi come le tacche.

Meglio che a sto giro il gazebo lo montiate al mare per coprirvi dal sole...

Per ora l'unica persona che ci ha messo la faccia pubblicamente e si è reso disponibile ad un confronto è RODOLFO MARCHINI, il resto è antica Repubblica (ne prima ne seconda).

Perciò l'unico che non sarà immortalato ed esposto come ipocrita sarà lui, sempre che scenda in strada, perchè non farà altro che dare una continuità ad un confronto già aperto su vari fronti.

Per quanto riguarda il discorso "si arrangeranno" penso sia ora di finirla perchè ci si deve rendere conto che amministrare significa decidere per il futuro nostro, e le decisioni prese oggi lo influenzano già da domani (non fra cento anni). Pensate solo alle decisioni che devono essere prese e che riguardano la salute di tutti. Quando poi uno si ammala sarebbe giusto dirgli "ti arrangerai"! Quando uno perde il posto di lavoro "ti arrangerai". Quando non ci sarà posto all'asilo per tuo figlio "ti arrangerai". Quando tuo figlio dovrà andare a scuola a Parma "ti arrangerai". Quando a curarti, o anche solo fare una visita, dovrai andare a Parma "ti arrangerai". Quando ci sarà più droga in giro che farina "ti arrangerai". Quando esci di casa di sera e trovi il deserto "beh... qui ci si sta già arrangiando".

Adesso guardo bene come marcano i nostri eroi, ma a sto giro ne rispondono pubblicamente. Dopo di che "si arrangeranno".

Risposta di Remo Ponzini 14:17 - 01/09/10

Caro Claudio,
nelle mie considerazioni mi riferivo solamente a quelli che partecipano attivamente al forum.

E' verissimo che siamo in pochi a confabulare in rapporto alla massa dei lettori ma ammetterai che, su certi argomenti anche interessanti (vedi: Il silenzio delle notti bedoniesi), l'unico che ha avuto il coraggio di esporsi chiaramente e senza titubanze, è stato il Mattia Lezoli.

Eppure questo problema aveva coinvolto l'intera popolazione. Nei bar, nelle strade ed in ogni dove non si parlava (anzi: sparlava) d'altro; dal mattino sino a notte fonda, con parole ed anche con ... botti.
 
Io avevo stigmatizzato questo comportamento proditorio e mendace invitando parti e controparti ad abbandonare questo atteggiamento da " carbonari " esponendo il proprio pensiero pubblicamente (ovvero su questo blog) e sottoscrivendo quello che si affermava senza alcuna riserva.
Il risultato l'hai potuto constatare.

Tu avevi rimarcato che non avevamo avuto il coraggio di fare nomi. Giusta osservazione ma spero capirai, essendo persona molto intelligente, che queste indicazioni esplicite avrebbero esposto, lo scrivente ed il patron del forum Gigi, a possibili querele. Il mio masochismo non può arrivare a tanto e quello del pur generosissimo Gigi, neppure (almeno credo).

E' senz'altro un  problema di mentalità, come hai giustamente osservato, ma io ci vedo anche il solito timore ossequioso e deferente, di stampo medievale, che non avrebbe più ragione di esistere.

Sul " dittatore illuminato " (ottima questa tua definizione), sono totalmente d'accordo. La concretezza, l'operosità ed il pragmatismo sono le doti che apprezzo maggiormente in un politico. L'Ubaldi le incarnava ed i risultati in Parma si sono visti.

Qui invece i ns. rappresentanti non rispondono neppure alle tue raccomandate. Mi riferisco ai due comuni (Tornolo e Compiano) governati da due donne. Ne avevamo già parlato a suo tempo ma penso che una nuova tiratina di orecchie alle due sindachesse sia opportuna.

Tu ti chiedi che cosa sia possibile fare oltre che ... piangere.
Ti dirò che non è affatto semplice trovare un " illuminato " in un piccolo bacino d'utenza come il nostro.
Io un paio di nomi in mente li avrei ma bisogna vedere se sono disponibile e se sono in grado di prendere voti. Ne parleremo sabato mattina davanti ad uno splendido capuccio che sarò felice di offrirti.

Ciao.
Remo Ponzini.

Risposta di Claudio Agazzi 19:35 - 01/09/10

Buonasera Sig. Squeri, la ringrazio.

In parte mi riferivo anche a quella intervista... Mi armerò di penna e blocco e andrò a bussare alle porte dei municipi.

Cordialmente

Claudio Agazzi

 

Risposta di Rodolfo Marchini 17:35 - 02/09/10

Parlo volentieri di persona e qui sul forum con tutti, ma in particolare con chi mi sembra molto motivato a provocare confronti. Mi riferisco a Fausto, Remo e Claudio. Secondo me c'è bisogno di lanciare un'aggregazione, un gruppo, un circolo, magari nemmeno ufficializzato, a cui partecipino persone come voi. Su facebook ho lanciato un gruppo dal titolo PROGETTIAMO LA VALTARO a cui Fausto e Gigi hanno aderito e un altro dal titolo UN SOLO COMUNE IN ALTA VAL TARO. Le adesioni ad entrambi sono abbastanza numerose, ma ora bisognerebbe trasformare le adesioni virtuali in adesioni reali per dare consistenza alle proposte e trasformarle in fatti. Se voi avete un'idea su come procedere in questo senso, ci si potrebbe vedere e partire. Mi sembra che internet sia uno strumento importantissimo, oggi fondamentale, ma ancora inadeguato a rendere le proposte in fatti concreti.

Per quanto riguarda la proposta di Ferrari. Se il Laboratorio di cui parla è fatto di seggiole e gettoni, sono d'accordo con voi. Se è fatto di persone volontarie che gratuitamente si mettono al servizio della montagna, se ne potrebbe parlare.

Quello che conta, comunque la vogliamo mettere, è riuscire a mettere la Montagna e chi ci abita in condizioni di giocare la sua partita. E la partita la si può giocare solo ad armi pari. Armi qui vuol dire risorse, soldi, dane', denari. Ma non per elemosine, piogge di manna o cose del genere. Bensì soldi per realizzare progetti, per tenere su la montagna dalle frane e tante belle altre cose, che tutti insieme potremmo far valere.

A presto. 

Risposta di Fausto 00:22 - 03/09/10

Internet non è la soluzione, è solo un mezzo di comunicazione al pari del telefono.

I forum sono un luogo di incontro virtuale che non possono sostituire un rapporto personale.

Però il palesato timore ad esporre il proprio parere attribuendogli un'identità è un problema da superare. I volponi ci giocano su questo timore reverenziale. E solo per questo motivo sono riusciti a rimanere ai vertici per anni ed anni. Ma tutto solo perchè la faccenda viene vista nel piccolo (anzi minuscolo). Si ha paura di fare il nome di un Ferrari in Regione, che è stato anni in Provincia e cosa ha prodotto? O di un Pier Luigi Ferrari in Provincia o di un Broglia alle INNOVAZIONI TECNOLOGICHE? Ma fatemi il piacere? il mondo è enorme rispetto al piccolo microcosmo in cui viviamo, e soprattutto la vita dura un lampo. E durante questo lampo mi devo far condizionare da questi timori? La mia risposta è NO, FINE, STOP.

La piega che sta prendendo il mio paese non mi piace e lo dico senza remore. Non credo a mezza delle mezze parole dette da Ferrari a proposito del progetto Appennino. Non serve ad un piffero sta roba qua, progetto de che? Lo ribadisco la REGIONE non è già strutturata per portare avanti un progetto senza doversi ristrutturare? E non veniamo a parlare di volontari della politica per cortesia che non sta ne in cielo ne in terra.

Per quanto riguarda i vari progetti Lunezia, unione dei Comuni ecc... sono più in linea con Claudio che propone un passo abbordabile. I progetti troppo allargati mi sanno di... pensiamo ai massimi sistemi, invece che badare al sodo che serve in questi tempi (molto meglio la ristrutturazione del ponte di Merlotto per intenderci... e dedicarsi alla presentazione di una lista fatta di persone in gamba).

Altro discorso sarebbe la creazione di un nuovo partito che vada oltre le barriere storiche, ma anche li la strada non sarebbe certo breve.

Servirebbe più che altro una maggiore consapevolezza da parte dei giovani valtaresi che i nuovi mezzi di comunicazione possono rompere i muri di gomma.

Ormai tutti siamo in grado di divulgare notizie e se ci fosse anche il minimo accenno di ritorsione ci metterei meno di zero a renderlo pubblico.

Per questo ho la presunzione di pensare che è ora che i vecchi della politica (specifico perchè nella maggior parte degli ambiti il passare del tempo accresce la saggezza, ma qui c'è gente che è li da più di 40 anni) lascino il passo e che i giovani, se solo avessero la voglia e le palle per farlo, produrrebbero di certo risultati migliori se non altro sotto il profilo dell'entusiasmo (mitigati comunque da qualche venerando).

Parliamo di elementi concreti...

1) le poste sono diventate inservibili

2) i treni sono inservibili

3) a scuola ci sono insegnanti totalmente fuori ruolo che fanno ulteriormente decadere il livello dell'istruzione pubblica

4) le strade fanno pena così come il ciottolato nel centro storico

5) la discarica a quanto mi sembra di aver capito fa acqua (magari) da tutti i cantoni

6) si continuano a concedere nuove lottizzazioni come se fosse obbligatorio ampliare un paese con popolazione in calo e con i 3/4 delle case sfitte.

7) le aziende chiudono perchè non ci si sta più dentro perchè il costo di un dipendente è una cosa folle (ma senza non si riesce ad andare avanti)

8) le leggi regionali continuano a parificare le aziende della montagna con quelle della città (si dice si dice... ma non mi sembra cambiato nulla... anche il candidato della Lega si era preso questo impegno o no?)

9) si comincia a sentir parlare di forme di reati che neanche ci sognavamo

10) Quando qualcuno ti pianta un chiodo... non esiste un metodo per recuperare il credito, questo è un GROSSO GROSSO problema, la giustizia civile in concreto non esiste. Ste benedette riforme il Berlusca le fa o le dice e basta?

Ps. dai che tra un pò passano le amministrative a Borgotaro così si potrà finalmente avere la piscina coperta a Bedonia!!! "APPROPOSITO" IO INSISTO ...CHE FINE HA FATTO STO PROGETTO??? ah, mò arriva il nuovo ministero dell'appennino e progetta di progettarlo, non ci avevo pensato.

Ps. caro Rodolfo io comunque ti ringrazio per degnarci oltre che del tuo sguardo anche del tuo apporto gli altri LEGGONO LEGGONO LEGGONO LEGGONO LEGGONO

 

Risposta di Remo Ponzini 16:19 - 03/09/10

Caro Prof.,
mi vedo "costretto" a farti di nuovo le mie congratulazioni in quanto sei l'unico politico della ns. vallata che partecipa attivamente al ns. forum.
Questa mia attestazione non scaturisce dal fatto che siamo allineati sulla stessa sponda politica, ma dalla esigenza, più volta espressa anche da alcuni interlocutori, di avere dei riscontri con dei rappresentanti pubblici.
 
Ci permetti di non sentirci soli ed isolati; ci fai capire che le ns. argomentazioni non cadranno nel vuoto; sai creare il dialogo tra il cittadino ed i delegati a governarci.

Ovviamente sarebbe auspicabile che anche qualche esponente della sinistra uscisse dall'anonimato e si concretizzasse su questo forum.
Darebbe un maggior equilibrio al dibattito ed arricchirebbe di contenuti le varie tematiche affrontate.

Eppure anch'io, al pari di Fausto, sono certo che siano in diversi a leggerci.
Non capisco questa loro auto-emarginazione e non capisco neppure perchè rifiutino questa, ormai imprescindibile, forma di comunicazione.

Sulla proposta del sign. Gabriele Ferrari si potrebbero anche avere punti di convergenza se fosse almeno accompagnata dalla contemporanea chiusura di enti scarsamente utili.
Crearne uno nuovo farebbe subito pensare al solito andazzo italico di incremento smodato della spesa pubblica. E quindi, partendo con il piede sbagliato, non si creerebbero le premesse di una sana e corretta amministrazione.

Ti confesso che non ho mai partecipato ai vari social network tipo facebook. Li ho sempre ritenuti, forse a torto, più adatti ai giovani.
Sono quindi inadatto a dare consigli ma mi sembra che queste forme di aggregazione possano essere utilissime.

A presto risentirci.

Remo Ponzini.

Risposta di Rodolfo Marchini 17:32 - 03/09/10

Ciao Fausto, mi piace la tua costante e fervida provocazione, con lo sguardo molto attento alle cose piccole e grandi.

Sul da farsi

Alle cose da te citate occorre aggiungere qualche cosetta che ci trasciniamo da anni. Per esempio il completamento della Casa di riposo. Dicono che non hanno più soldi e che il Governo è diventato stitico. Poi c'è la Csa della Musica. E' lì da cinque anni. C'è da mettere in sicurezza il muro che costeggia la strada per il Cimitero. Se frana, come sta rischiando, sono problemi grossi non solo per chi ci abita. Dei Giardini ci si può accontentare, ma non si può dire che siamo al top di un centro che vorrebbe essere turistico. Per carità! L'elenco delle cose da fare è molto lungo. Hai ben presente il Vespasiano. Mi dici che cosa serve se è chiuso. E se non serve, tiriamolo via! E le scale delle scuole? Ma l'elenco non finirebbe mai.

Ma il punto dei punti è l'occupazione. L'Amministrazione qui è assente, nel senso che non fa scelte coraggiose. Bisogna recuperare tutta l'area dell'ex Ceramica e bisogna sfruttare meglio l'area dell'ex Fnet. Purtroppo sono ex che non sono state sostituite da in. Bisogna farlo. Come? Intanto bisogna ridurre i tributi alle imprese, poi agire con contratti territoriali, infine promuovere nuovi insediamenti, specialmente legati alle nostre risorse. Insisto a dire che il nostro paesaggio è un valore, ma non siamo capaci di metterlo sul mercato. E se non va sul mercato è inutile.

Poi ci sono i progetti di prospettiva: Unione dei comuni, Strada al mare, Lunezia. Certo, occorreranno anni per realizzarli. Ma bisogna dire se si è d'accordo. Quali vantaggi darebbero, come portarli avanti, quali ostacoli superare. E' certamente e comunque un percorso di lunga lena.

Se si condividono questi obiettivi, quelli immediati, quelli di medio e quelli di prospettiva, allora non solo si può, ma si deve fare un gruppo politico per realizzarli. La distinzione deve essere sulle cose da fare, non più sulle ideologie.

Ce la faremo? Se fossimo in una cinquantina di persone convinte e determinate, penso di sì, ce la faremmo. Questo forum può servire a chiarirci le idee, accomunarci in esse. E poi Forza Montagna, Montagna Viva, qualunque sigla va bene, l'importante sarebbe esserci veramente, tutti: giovani, donne e ...bambini e ...rimbambiti!

Ciao

Risposta di Fausto 14:45 - 05/09/10

Vedi Rodolfo, come puoi leggere su Alice, appena qualcuno prova ad uscire dal seminato partono i segnalini (da pecorella) che ti avvisano... e ti dicono hei? ma chi sei? ma cosa vuoi? perchè rompi le uova nel paniere? ma dove vuoi parare? Il tutto in maniera rigorosamente anonima. Non hanno neanche le palle per citarmi chiaramente ma dando solo indicazioni velate per far capire che è meglio se sto zitto in perfetto stile mafiosetto altrimenti sanno chi sono. brrr... che paura!!! Questo è tutto il programma che è in grado di presentare il PD? Parlo di PD perchè evidentemente chi ha scritto è un supporter del PD visto che ritiene che io faccia parte della PDL ed inoltre lo fa in modo sarcastico. Non un accenno a ciò che di concreto ho evidenziato, puri richiami di fantapolitica (sposta i voti, la bontà di un Amministratore si valuta in base ai voti che riesce a portare ecc...). Non si rendono nemmeno conto che è proprio questo modus operandi che io contesto. La scelta di un buon Amministratore va fatta non nell'ottica della vittoria al voto ma delle sue qualità e capacità di scelta, sulla base dell'entusiasmo e sulla base di tutti quei parametri che a detta di tutti hanno fatto di Ubaldi un grande sindaco. Il resto fa ridere così come il fatto di considerare la politica un semplice giochino che ha come scopo ultimo non quello di realizzare ed amministrare ma di vincere le elezioni. Fatelo per bene del paese, scegliete persone in gamba, anche se non "spostano" i voti, dimostrate che se un giovane è capace e volenteroso può essere messo nella condizione di proporsi indipendentemente da quanti parenti ha... Tieni presente che la maggior parte della gente è schifata da questi qui perciò se veramente proponete qualcuno valido puntate proprio su chi ha perso la fiducia e magari vuole riprovare.

Gigi quando ha aperto il forum aveva "strappato" delle promesse alla futura amministrazione e ne tiene monitorata la realizzazione. Dovremmo farlo anche per Borgotaro. Un impegno concreto con obiettivi ben precisi e poi renderli pubblici.

Questa è una possibile partenza. Ah dimenticavo... ne parlo con Rodolfo Marchini perchè è l'unico che risponde... quelli del PD LEGGONO LEGGONO LEGGONO e poi vanno su Alice a SCRIVERE SCRIVERE SCRIVERE nel completo anonimato.

E sarebbero quelli che poi si propongono di governarci in perfetta trasparenza?

Risposta di Rodolfo Marchini 09:23 - 06/09/10

Sono consigli molto utili quelli che esprimi per il bene del paese.

La nostra ricerca di buone candidature è finalizzata a due scopi.

Il primo, quello di proporre persone valide per amministrare.

Il secondo, quello di proporre persone in grado di ottenere consenso.

Precisiamo anche questo. Talvolta uno che ha consenso non è un buon amministratore, oppure il contrario. Fare la lista è una difficile avventura. Sarebbe facile fare la scelta se per una lista di 12 ci fosse la disponibilità di trenta, quaranta candidati tra cui scegliere. E per un candidato Sindaco ci fosse almeno la disponibilità di cinque o sei candidati all'altezza.

Sono d'accordo in ogni modo che la cittadinanza valuta e vota in base alla proposta seria o meno dei candidati.

Qualcuno dice che viene prima il programma e poi i candidati. Per me vale il contrario. Prima ci vogliono i candidati.

Su forum di Alice si dice che ho fatto degli errori a fare liste in passato. Amaramente devo dire che, purtroppo, non ho fatto liste nemmeno quando sono stato candidato sindaco nel 2001. L'ho fatto per spirito di servizio, perchè la lista l'abbiamo completata nelle ultime ore. Come del resto è successo anche l'ultima volta. Forse questa volta ci si preparerà prima. Almeno lo spero, perchè il fare una lista dipende da tante persone e non è facile trovare le intese giuste.

Risposta di Fausto 16:00 - 06/09/10

Cavolo... ma qui mica si parla di amministrare... per affrontare questi momenti di crisi non basta un buon gruppo, serve un miracolo.

A parte gli scherzi, capisco che sia un casino trovare gente disposta a metetrsi in gioco che ne abbia il tempo e le capacità... però continuo a pensare che tanti miei amici o amiche non abbiano mai preso neanche in cosiderazione l'eventualità proprio perchè la politica locale è sempre stata ad appannaggio dei pochi intimi e sinceramente non se ne conoscono al meglio le varie sfumature...

Ad esempio, quante preferenze dovrebbe portare un consigliere per essere considerato interessante sotto quel profilo? Io faccio un misero ragionamento da profano. Se ci sono consiglieri che vengono considerati buoni per chè "spostano" 100-150 voti... mi chiedo come sia possibile non riuscire a recuperare 150 o + voti da parte di una ragazza che si presenti bene ed si proponga per rappresentare gli interessi delle valtaresi!

Quanti problemi specifici hanno le signore/ine valtaresi... penso solo alla difficoltà nella scelta di un indirizzo scolastico appropriato che possa garantire uno sbocco lavorativo in valle. Penso solo a quelle neo mamme che rischiano sempre di perdere il posto di lavoro per le classiche problematiche pre e post parto. Penso alle signore anziane che (per loro fortuna) hanno una vita mediamente più lunga dei loro consorti e che si trovano ad affrontare problematiche quotidiane che possono essere veramente di difficile gestione (faccio solo un esempio pratico per capirci, le poste... quante anziane riescono a pagare i bollettini online? Zero! avete mai provato ad andare in posta dopo la bella scoperta di chiudere al pomeriggio? MISSION IMPOSSIBILE. Questo per loro significa affrontare un viaggio, visto che per loro spesso uscire di casa lo è, con il rischio di arrivare e trovare code interminabili e spesso anche senza posto a sedere, io l'ho visto dal vivo. Non si potrebbero trovare soluzioni concrete?). 

Per farla breve credo che un programma che sia particolarmente sensibile a queste tematiche possa diventare un buon viatico per il recupero dei profili marginalizzati o stra-stufi delle solite menate preelettorali.

Faccia parte di un programma del PD o della PDL, sono temi che comunque vanno affrontati.

E le poste devono riaprire al pomeriggio, qui non ci piove... forniscono un servizio pubblico e non possono farlo in questo modo. E' uno scempio! Ed anche qui parole se ne sono sprecate a fiumi... perchè Ferrari non ci parla un pò di queste cose?

 
Risposta di Fausto 19:32 - 18/11/10

Ho aperto il post il 27/08. Ad oggi sono passati quasi tre mesi. Sarebbe possibile avere due bilanci... 1° quello che è costato sto nuovo apparato 2° cosa ha prodotto...

Se sommiamo a questi 3 mesi i precedenti 5-6 che hanno impiegato per fare st'invenzione arriviamo ai nove mesi.

Vi dice niente questo numero a Voi politici Regionali promettenti?

Significa che 9 mesi fa, presumibilmente, qualcuno avrà trombato (scusate il termine ma... è quello!!!) e naserà una vita bellissima.

Sempre 9 mesi fa qualcuno si è trombato (il termine è sepmre quello), oltre a chi non li ha eletti, anche quelli che li hanno votati.

Perchè hanno fatto niente sia per gli uni che per gli altri.

Invito i Politici locali a relazionare i cittadini sull'attività fatta da codesto nuovo carrozzone e a quale prezzo.

Se poi penso che i sindaci spegneranno le luci per protestare contro chi non li considera... mi sorge il dubbio veramente che stiamo vivendo un momento politico delirante (anche a livello nazionale intendiamoci).

L'Onorevole Gabriele Ferrari può replicare in qualsiasi momento, ed io chiederò venia, grazie.

 

Risposta di Fausto 09:43 - 20/12/10

I mesi sono diventati 5 e nel frattempo abbiamo perso 2 indirizzi scolastici (a fronte, forse, di un nuovo indirizzo turistico), un treno fondamentale per i bisogni dei pendolari, la fondovalle è sempre indecente, ci è crollato il muro di un castello, abbiamo cave fuori controllo, non c'è mai stato un periodo festivo con così poca gente in giro, non ci sono i soldi per il sale da spargere nelle strade, grazie alla trovata delle righe blu il centro di borgotaro sta morendo, ci stiamo avviando verso la perdita di centinaia e centinaia di posti di lavoro...

Ma ora siamo più tranquilli perchè se ce la vediamo brutta possiamo saltare tutti sulla carrozza (o meglio carrozzone) del nuovo Ente creato da Gabriele Ferrari che arriva in nostro soccorso con splendidi cavalli bianchi.

Felicità per tutti, e speriamo che grazie al nuovo Assessorato per la Montagna... i prossimi 5 mesi siano ancora migliori (ah no, in totale dalla sua creazione dovremo essere arrivati a 11 mesi).

Di sicuro, per loro te tredicesime arrivano puntuali.

COMPLIMENTI VIVISSIMI anche a chi si ostina a sostenere questo sistema che ci cristallizza da anni.

Ma non si può chiudere l'anno senza un pensiero positivo e cioè che le persone provino a voltare pagina cambiando questa classe politica.

Avanti i giovani del PD o fiducia al Centro Destra o all'alternativa Civica.

Buon Anno a tutti.

 
Grazie per aver visitato Forumvaltaro.it - Rimani aggiornato per i prossimi argomenti, iscriviti alla newsletter.
Le fotografie e i testi presenti nel Forum - Copyright © 2006/2018