Commento all’intervista sull’UNIONE trasmessa da RTA il 05.05.2014

Ancora una volta in Valtaro non si capisce: dobbiamo andare verso l’UNIONE, se non la vogliamo è perché siamo campanilisti. Non solo siamo campanilisti ma non capiamo la globalizzazione. UAHUUU!!!

Non sarà che gli abitanti della Valtaro sono stufi di essere usati per fini politici? Di una politica francamente non più accettabile?
Lo spauracchio della globalizzazione non funziona. Non si può sempre tirare in ballo la globalizzazione per giustificare le scelte politiche del PD. Da migliaia di anni la globalizzazione ha contribuito al progresso (nel bene e nel male) attraverso i viaggi, il commercio, le migrazioni, la diffusione delle culture, la disseminazione del sapere (scientifico e tecnologico) e della conoscenza reciproca. Con direzioni diverse: da occidente a oriente e viceversa. E a volte con estreme competizioni.
La tendenza contemporanea è coerente con il nostro sviluppo storico, la globalizzazione ci appartiene già. Forse il PD non se ne era accorto.
In Italia c’è Portofino un piccolo borgo conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Quasi a dire che più grande non è sinonimo di successo o di tenuta sul mercato.
Non è l’Unione in se stessa che ci salverà ma il lavoro comune forse potrà farlo: un progetto in cui credere e rinnovare la Valtaro. A Varano si è andati per salvare la Comunità Montana e la sede legislativa è stata un regalo al presidente della stessa per logiche tutte interne al partito non certo legate ai cittadini o ad una valle.
Se si voleva credere in questa valle inoltre come alternativa si poteva pensare di costruire una Unione a 5 o una Fusione a 5 con notevoli risparmi (1 segretario/direttore generale anziché 4 che moltiplicano per 4 anche la qualifica di direttore generale, tradotto: 70/80mila di stipendio base più gratificazione di 30/40mila con decreti dei Sindaco che, nemmeno in tempo di crisi, sono stati rivisti), ad esempio. Forse lo sgombro neve ci stava dentro.
Intanto prendiamo atto che nonostante l’UNIONE (cioè la grandezza e il potere di contrattazione che, abbiamo ascoltato, ne deriverebbe) il responsabile del Turismo della stessa Unione si è fatto soffiare il Museo degli Orsanti.
Sosteniamo la globalizzazione nel senso migliore del termine e la localizzazione nel senso migliore del termine.

Risposta di Nemo 08:47 - 07/05/14

Discorso confuso e contraddittorio. Molto politico.

 
Grazie per aver visitato Forumvaltaro.it - Rimani aggiornato per i prossimi argomenti, iscriviti alla newsletter.
Le fotografie e i testi presenti nel Forum - Copyright © 2006/2018