L’attuale amministrazione sembra sempre più in affanno nel dare risposte adeguate alle complesse esigenze di famiglie e aziende.
L’Amministrazione che voglio e vogliamo deve essere davvero al servizio dei propri cittadini, con serietà e semplicità.
Deve saper ascoltare, dialogare, comprendere e fare scelte.
Quando le scelte sono supportate da percorsi di confronto adeguati, sono innanzitutto più consapevolmente maturate e, se impopolari, maggiormente sostenibili.
Il Comune che voglio e vogliamo deve essere dotato di una struttura organizzativa efficiente e vicina al cittadino; riorganizzata in modo da potenziare gli uffici al servizio delle aziende, snellita nelle procedure burocratiche e capace di far sentire benvenuto chiunque vi si affacci.
Sempre più il Comune deve essere nella casa di ogni cittadino.

Tra le sfide che dovremo cogliere nel futuro prossimo vi è quella di uscire dalla logica del campanile e cercare di fare nostre le opportunità di razionalizzazione di spesa nell’erogazione di servizi che possono derivare dal lavorare con i Comuni circostanti, nelle forme che riterremo di poter perseguire e da condividere con i cittadini, tra quelle previste dalla legge. Voglio e vogliamo un Comune che ha la forza di ripensare se stesso, che fa tesoro delle tradizioni civiche radicate nel passato e le proietta nel futuro; capace di dare ai nostri giovani strumenti adeguati per essere cittadini consapevoli.
Ripartiamo da “un progetto per Borgo Val Di Taro”, una campagna che abbiamo intenzione di lanciare per raccogliere tanti spunti dai nostri concittadini a cui saremo grati per la partecipazione e il contributo fornito per la stesura del programma.
Vogliamo mantenere aperto questo canale di confronto per lavorare a un nuovo rapporto tra istituzioni e società civile, con cittadini che non devono attendere la campagna elettorale per manifestare le proprie opinioni, ma che possono ogni giorno esprimere soddisfazioni e perplessità rispetto alle decisioni pubbliche e concorrere alla loro determinazione.
Vogliamo un Comune moderno, capace far crescere la propria comunità.
Un Comune che semini legalità e cultura, capace di garantire uno sviluppo sostenibile e di qualità, di facilitare la vita dei cittadini e delle aziende.
Un Comune TRASPARENTE, attento, solidale.
Lavoriamo ad un Borgo Val Di Taro innovato e innovativo, dove la qualità della vita sia vanto dei propri cittadini e motivo di attrazione per i turisti.
Un Comune che favorisca OCCUPAZIONE e LAVORO.
Noi lavoreremo insieme a voi per questo.
Martina Delnevo

Risposta di Via Cassio 22:11 - 15/09/15

Chi è costei ? Martina Delnevo ?

Risposta di PK 14:19 - 16/09/15

lo so, è un nome non noto, e già ti domandi se farà pure lei favori, mirabolanti promesse per il voto, e magari te lo domandi per abitudine, IMHO, becchi male.

 
Risposta di Nando 12:53 - 16/09/15

"Sempre più il Comune deve essere nella casa di ogni cittadino."
Mi pare una frase abbastanza inquietante.
Caso mai dovrebbe starne il più possibile fuori.

 
Risposta di Infanzia 12:58 - 16/09/15

Magari, sarebbe ora di mandare a casa Rossi e compagmia bella!

 
Risposta di Jack L'Attuga 18:54 - 18/09/15

Il gruppo che ha governato in questi ultimi anni ha sicuramente difficoltà ad amministrarci, questo è palese. Figure che mancano talvolta di esperienza nel lavoro, immaginiamoci nel far politica. Va bene l'idea del largo ai giovani, ma il vecchio sindaco era molto più giovane di alcuni dei volti che vediamo adesso come mentalità...

 
Grazie per aver visitato Forumvaltaro.it - Rimani aggiornato per i prossimi argomenti, iscriviti alla newsletter.
Le fotografie e i testi presenti nel Forum - Copyright © 2006/2018