IL COMUNE DI BORGO VAL DI TARO COSTRETTO A FARE IL RIPRISTINO NATURALISTICO DELLA CAVA LE PREDELLE SENZA I SOLDI UNIPOL
-Il giorno 07.08.2009 il predetto Comune di propria iniziativa, chiede alla Compagnia di assicurazione UNIPOL la proroga per un altro anno della polizza fidejussoria stipulata per garantire il ripristino naturalistico della cava le Predelle a Roccamurata. Il singolare comportamento del Comune di Borgo Val di Taro (la richiesta di proroga dell’autorizzazione alla coltivazione della Società Esercente fu pervenuta in Comune venti giorni dopo, e precisamente il giorno 28.08.2009) sembrava comunque mettere al sicuro il fondo per l’esecuzione dei lavori necessari al ripristino della cava. Invece dopo 5 anni l’assicurazione NON HA PAGATO e NON PAGHERÀ MAI POICHÉ NON HA PIÙ SOLDI.
- Il Comune di Borgotaro è in causa con Unipol proprio per obbligare la compagnia assicurativa a pagare altrimenti si troverebbe costretto ad accollarsi tutte le spese dell'oneroso lavoro.
- Attualmente la Procura di Parma sta indagando sulla vicenda.
-Mentre alcuni cittadini si stanno organizzando per una nuova azione legale.

Grazie per aver visitato Forumvaltaro.it - Rimani aggiornato per i prossimi argomenti, iscriviti alla newsletter.
Le fotografie e i testi presenti nel Forum - Copyright © 2006/2018