Gentile signor sindaco,
abbiamo appreso dalla stampa locale e dai comunicati provenienti da Ausl il grave problema relativo al Punto Nascita dell'Ospedale Santa Maria di Borgotaro. Siamo fermamente preoccupati dell'attuale situazione; lo siamo in qualità di cittadini della valle e di genitori presenti e futuri! Siamo consapevoli del fatto che il Sindaco di Bedonia non potesse avere leve sufficienti per affrontare la battaglia da solo, ma molto probabilmente, essendo troppo impegnato a raccontarla sui numeri dei posti di lavoro alla Nuova Energy, i quali da 100 sono diventati meno della metà, non si è accorto che Ausl ha chiuso, senza nessun preavviso, anche il punto vaccini a Bedonia. La riorganizzazione riguarda tutti i servizi per i bambini!

Delle due l’una: o lei non sapeva nulla, dimostrando il suo scarso peso politico di rappresentanza, oppure era ben consapevole di ciò che stava succedendo, e allora la sua “posizione” si aggraverebbe ulteriormente. Se questi servizi a sostegno della salute delle categorie più deboli come i bimbi vengono a mancare, vengono calpestati i diritti base della nostra società... quello alla salute di intere famiglie. I bambini sono il futuro dell'intera valle! Se le giovani coppie non potranno più contare su di un Punto Nascita all'Ospedale di Borgotaro, e su servizi essenziali come quelli dei vaccini, se ne andranno, e Bedonia subirà una triste sorte! Se pensa di sopperire alla mancanza di bimbi Italiani con i nati provenienti da famiglie di extracomunitari faccia pure! Ma noi non ci stiamo! Come può pretendere che una famiglia in Valceno faccia così tanta strada per portare i suoi figli a vaccinarsi a Borgotaro? A chi decide di vivere in questa valle e in questo paese, e decide di mettere al mondo dei figli per amore, gli andrebbe fatto un monumento, non l'ennesima presa in giro da parte della sinistra locale, regionale e nazionale. Si rende conto che senza questi servizi, i giovani con il sogno di mettere su famiglia rischiano di partorire a metà strada per l'Ospedale Vaio di Fidenza? E crede che sia corretto costringere le famiglie a fare così tanta strada per vaccinare i propri figli?

La conosciamo, signor Sindaco: probabilmente troverà qualche scusa, o, come è suo costume, darà la colpa ad altri senza assumersi le sue responsabilità, oppure proverà a cavalcare la protesta e il problema, facendosi paladino dei diritti e pensando che la gente si sia dimenticata che lei fa parte di quella compagine politica che sta affossando la valle e vuole chiudere il Punto Nascite! A Bedonia ormai la conoscono per quello che vorrebbe sempre cambiare il significato delle sue parole cercando di far passare gli altri per stupidi. Le proponiamo una cosa: si dimetta e permetta ai cittadini di Bedonia di esprimersi, visto il forte e diffuso malcontento nel paese! C'è bisogno di iniziative nuove, di aria nuova...aria intesa come idee, non quella nauseante che le ha evidentemente prestato in vasetto il suo amico Rossi di Borgotaro!

Movimento civico UNITI PER LA VALTARO – Gruppo di Bedonia
Bedonia, 7 aprile 2017

Grazie per aver visitato Forumvaltaro.it - Rimani aggiornato per i prossimi argomenti, iscriviti alla newsletter.
Le fotografie e i testi presenti nel Forum - Copyright © 2006/2017