Visti gli interventi di amministratori nel forum su temi importanti, ma non meno importanti come la moschea e il cimitero per musulmani, chiediamo chiarimenti in merito a questa vicenda che preoccupa non poco i cittadini di Bedonia e dell’intero comprensorio. Le notizie sono tante e sembrano fondate adesso però non si sa più a chi credere. Grazie

Risposta di Cinno 19:26 - 27/11/09

Moschea o non moschea??? La scelta è solo politica. Bedonia è governata dalla sinistra. La decisione la vedo scontata! Vorrei sbagliare!!!!!

Risposta di Mattia Lezoli 10:28 - 28/11/09
A mio parere, l'apertura di una moschea non è nè una cosa di destra nè una cosa di sinistra. E' semplicemente andare incontro ad un certo tipo di domanda richiesta da un congruo numero di persone. Personalmente non mi farebbe nessun effetto se si aprisse una moschea, una nuova chiesa o magari un tempio indù!!! Ovviamente però tale struttura dovrebbe servire SOLO per pregare, e non per organizzare altre attività (più o meno legali). Credo che nel caso di Parma sia stata gestita male la situazione, in quanto, dopo l'apertura della moschea, si è lasciato andare al completo degrado il quartiere circostante, la popolazione italiana è diminuita, quella straniera è aumentata e pure i negozi hanno cambiato gestione vendendo solo prodotti tipici etnici. Solo ora si è deciso di delocalizzare la moschea in altra zona e di fare un restyling al quartiere. A Bedonia credo proprio non ci sarebbe nessun problema legato all'insorgenza di negozi etnici, al massimo aprirebbero un kebab (frequentato comunque da molti italiani), è giusto offrire un luogo adeguato anche alle minoranze di popolazione, l'importante è monitorare e garantire il continuo rispetto delle leggi, ed evitare il degrado dei quartieri. Poi ovvio, ci sarà sempre chi fa il paragone che in Africa sarebbe difficile aprire delle chiese cristiane, ma per fortuna il nostro è un paese democratico, a differenza di molti paesi in via sviluppo!!
 
Risposta di Giusy 17:47 - 28/11/09

Ma il cimitero per musulmani è una battuta o una verità? Nulla togliere ai musulmani ma forse sarebbe meglio preoccuparci per noi, ormai poveri cristiani, che non abbiamo più loculi a disposizione!!!
So che l'amministrazione comunale si sta impegnando per risolvere il problema, perciò preoccupiamoci di noi e poi se rimarrà tempo lo faremo anche per gli altri... Un saluto a tutti

 
Risposta di Luciano Squeri 20:09 - 28/11/09

Mi rispecchio in toto nelle sacrosante parole di Giusi. Dovrebbero essere i veri principi a prevalere e non sempre le idee dei nostri politici e della politica, ma anche quelli dei cittadini

Risposta di lorella aviano 09:44 - 29/11/09
Se ci facessimo tutti cremare ci sarebbe posto per tutti! ;) In fondo anche la religione cristiana afferma che ritorneremo polvere! Io credo che l'integrazione nasca dalle piccole cose .. se ognuno dice "pensiamo per me, gli altri si f..." non può non pensare che anche gli altri facciano lo stesso. E se ognuno pensa solo a se stesso .. poveri noi. Siamo tutti un'unica anima! Un luogo di culto (di qualsiasi religione) a mio parere dovrebbe essere garantito quando una parte della comunità ne sente il bisogno - stà all'amministrazione comunale trovare un posto equo e alle forze dell'ordine vigilare perchè sia solo luogo di culto. Personalmente avrei più paura di riunioni "illegali" piuttosto che di quelle alla luce del sole.
Risposta di Giusy 13:44 - 29/11/09
Sono d'accordo che, a livello di principio, non sia corretto dire "io penso a me stessa e gli altri si f...", ma sono altrettanto convinta che in questo momento storico se non sono io a pensare a me stessa chi può o vuole farlo? Sicuramente non saranno gli "altri". A maggior ragione io penso a me stessa in casa mia e non pretendo di farlo a casa d'altri. Comunque sono d'accordo sul concetto della cremazione, argomento assai difficile da affrontare, ma che, prima o poi, occorrerà fare.
Risposta di Marco Biasotti (fiascotti) 20:48 - 29/11/09
Risposta di Remo Ponzini 12:09 - 30/11/09

Ciao Marco, non abbiamo mai avuto modo in interloquire direttamente ma conosco la tua famiglia da sempre e ne ho grande stima. Quel video è raccapricciante, orrendo; penso che non esista nel nostro vocabolario un aggettivo che lo possa esattamente definire. Io non conosco l'inglese anche perchè ai miei tempi l'unica lingua estera che si studiava era il francese. Avevo però letto la traduzione che ne avevi fatto su Alice. E' comunque inconcepibile che nella nostra, si fa per dire, Europa permettano a questa accozzaglia di persone di scendere in piazza ad inneggiare al ns. totale sterminio.

Non riporto quelle frasi perchè sono talmente orripilanti che anche il cervello più perverso e più criminale non riuscirebbe a partorire.

Ed i parlamentari Europei, oltre che a riscuotere un lauto stipendio, che fanno ??? Che decisioni prendono ??? NULLA.

Solo la Svizzera sembra essersi risvegliata da quel torpore, da quella indolenza permissiva che la permeava. Ma anche li c'è voluto un referendum popolare per scuotere i loro impigriti governanti.

Non vado oltre perchè il mio pensiero l'ho già ampiamente esposto nei post precedenti. Aggiungo solo che quando sento le parole : tolleranza, dialogo, integrazione ….. mi viene l'orticaria.

 

Risposta di Marco Biasotti (fiascotti) 18:02 - 30/11/09
....eh già Remo, la Svizzera........dove sono quelli che fino a ieri la citavano come esempio di tolleranna da seguire????.........mi domando, ma se tutti si stanno rompendo le palle , un motivo ci sarà......o no? Oppure riconduciamo tutto questo con la sola e unica parola..........razzismo?.......mah. Grazie per la stima alla mia famiglia, ciao.
 
Grazie per aver visitato Forumvaltaro.it - Rimani aggiornato per i prossimi argomenti, iscriviti alla newsletter.
Le fotografie e i testi presenti nel Forum - Copyright © 2006/2018