Ho pensato quale potesse essere l'argomento per una valida partenza del tuo, posso dire del nostro, nuovo forum.
La cosa che mi è venuta in mente è semplicemente questa: partire con questo nuovo ed importante appuntamento, che forse possiamo anche chiamare sfida, ma fa pensare ad un viaggio, un viaggio periglioso il cui valore aggiunto può essere quello di puntare subito la prua verso il futuro.
Una sfida perché il viaggio sarà utile e proficuo se e solo se, strada facendo, si raccoglieranno compagni convinti di proporre idee, spunti, stimoli positivi e costruttivi e, perché no, anche creativi: infatti nessuno può sapere come sarà il nostro futuro ma sicuramente è molto quello che ciascuno può fare per realizzarne uno migliore.

Viaggio periglioso perché nessuno conosce longitudine e latitudine della meta: è solo nelle nostre mani la verifica continua della rotta per non perdersi nelle nebbie, per non lasciarsi incantare dal canto delle sirene, ed arrivare sani e salvi alla mitica Itaca.
Per ora sono convinto, tanto per tornare con i piedi per terra, che già possiamo anche definire la nostra Itaca: Bedonia, quale futuro per il nostro Paese, il nostro Comune la nostra Montagna!

A questo punto anche un invito, sincero e sentito, ad alcuni particolari compagni di viaggio che sarebbe bello ci facessero compagnia. L’idea è di Claudio Agazzi: facciamo salire a bordo anche Sindaco, Assessori ed Amministratori in senso lato.
Per favore però non facciano politica nel senso deteriore della parola ma lo facciano in modo nobile ispirandosi alla polis degli antichi greci, alla res publica dei nostri padri romani.

Tutti a bordo … si parte … !!!

Risposta di Remo Ponzini 16:15 - 03/11/09

Caro Stefano, mi è piaciuto il tuo accostamento, la tua similitudine tra l'antica Itaca e Bedonia. E' proprio vero che in questi decenni il ns. paesello è profondamente decaduto e si è immiserito. L'abbiamo smarrito e dimenticato, lasciandolo degradare, rimanendo inerti, senza reagire. Ma questo declino va senz'altro arrestato. Dobbiamo fare invertire questa rotta perversa attingendo ed estrapolando dalla ns mente idee e concetti. Tu hai suggerito di essere " creativi ". Termine semplice ma molto significativo. Ci vuole intraprendenza, fantasia ed anche .... audacia nel proporre e prospettare soluzioni. Non voglio ripetermi perchè 2 o 3 gg fa su Esvaso avevo portato l'esempio di Varese Ligure che sia tu che gli altri amici del ns. Gigi avrete letto. Ma ci sono anche altre casistiche da cui attingere (vedi Berceto con la Pivetti). E poi c'è la perspicacia di tante persone che possono, con il loro ingegno e la loro solerzia, trovare soluzioni geniali. Certo che senza l'iniziativa ed il supporto di tutta l'amministrazione comunale, opposizione compresa, si può fare ben poco perchè nelle stanze dei bottoni ci sono loro.
Proprio oggi, approfittando della splendida giornata, sono andato a scorazzare in macchina con Marco Riva . Ci siamo incantati ad ammirare le bellezze della ns. vallata e Lui , toscano doc, mi ha detto che posti così belli, anche nella sua decantata regione di origine, non esistono. Questo significa semplicemente che bisogna trovare il modo di farla conoscere e valorizzare.
Remo Ponzini

 
Grazie per aver visitato Forumvaltaro.it - Rimani aggiornato per i prossimi argomenti, iscriviti alla newsletter.
Le fotografie e i testi presenti nel Forum - Copyright © 2006/2018