...scrivo mentre sono in atto violenti scontri a Roma...e su questo meglio che io stia zitto!

Bene, fatta questa premessa vi sottopongo la mia perplessità... vorrei capire se sono io ad essere sbarellato, oppure c'è qualcosa che non quadra.

Oggi Draghi, governatore di bankitalia, e altro..., esprime solidarietà con la manifestazione degli indignatos a Roma, bene, che c'è di male?... come che c'è?... ma porcaccia la miseriaccia nera! Il movimento (in tutto il mondo) ce l'ha con il potere finanziaro (a ragione) perchè è ESCLUSIVAMENTE quel potere che ha creato la profonda crisi odierna ( a mio parere volutamente, ma questo è un'altro film) e tu (Draghi) che rappresenti la massima espressione di quel potere, te ne esci con questa dichiarazione?. Due sono le cose, o hai capito e stai facendo ammenda (non ci credo)... e allora dimettiti, oppure mi stai prendendo per il culo e ti fai bello alle spalle della piazza.

Ma...la cosa straordinaria  è che ho sentito degli imbecilli intervistati che riprendevano la frase di Dragi e commentavano "...vedete che abbiamo ragione, lo ha detto anche lui..".

Ma questi hanno capito che sono a Roma a manifestare (giustamente) contro il potere finanziario o pensano solo alle donzelle del Berly?????? 

Boh...fatemi capire!

Risposta di Gigi Cavalli 19:40 - 15/10/11

Caro Fiascotti, credo che Draghi appoggiasse i giovani manifestanti prima dell'intervento di quei deliquenti di black bloc... successivamente ha detto che è stata un'occasione persa e rovinata per il vero senso della manifestazione.
Un altro aspetto è poi quello delle leggi italiane, sì perchè se li arresti vieni additato come illiberale, se invece li lasci fare sei incapace di gestirli... è sempre il bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto. Fatto è che le città, quando ci sono di mezzo loro, sono sempre a ferro e fuoco... e chi paga? Vengono a manifestare dall'estero apposta... perchè qui sono e rimangono impuniti.

E' uno schifo, ormai bisogna legiferare per fermare anticipatamente questi deliquenti, dopodichè si fermano, si identificano e poi gli si fanno pagare i danni...
Perchè all'estero si comportano diversamente? Perche sanno di essere puniti, qui invece campeggia solo il permessivismo e l'impunità!

La mia solidarietà va ai residenti romani e alle forze di polizia!
E a questo punto un governo che governi!

Risposta di Andrea 20:57 - 15/10/11

Marco non ti stai sbagliando con l'onorevole Diliberto????? L'unico che sta giustificando quel branco di deliquenti!!!!!

Risposta di Marco Biasotti 23:03 - 15/10/11

nò... forse ho sbagliato a mettere la prima frase..... toglitela, dimenticate gli scontri rileggete quanto ho scritto..... fatto? ecco, quello mi lascia di stucco 

Risposta di michele porcari 07:28 - 16/10/11

non 1, non 10, non 100, ma 1000 carlo giuliani, almeno sappiamo a chi intitolare le prossime aule di montecitorio.

Risposta di Belli 11:56 - 17/10/11

MICHELE QUALE INTELLIGENZA !!!

Speri dei morti? ...... povero idiora!

Risposta di Michele Porcari 14:31 - 17/10/11

Era e rimane una mera provocazione, peccato che tu sei stato l'unico imbecille a rispondere ( ti pago con la stessa moneta ).

 
Risposta di Francesca Soffientini 13:15 - 16/10/11

Io ho seguito la diretta su rai news e ho trovato le forze di polizia impreparate, come se non sapessero gestire la situazione o quasi come se non la volessero gestire, hanno iniziato ad attaccare quando ha iniziato ad arrivare la gente dal corteo pacifista.
Io penso che per riuscire a staccare un san pietrino ci voglia un pò di tempo, forse li potevano prendere in quei momenti!!!!! Credo che faccia comodo lasciar fare questa gentaglia per poter distogliere l'attenzione da una grande manifestazione. Molta stampa e televisione sono sicura che utilizzerà tutto ciò per screditare una manifestazione espressione di un movimento che vuole cambiare le cose. Sì c'è qualcosa che non và nelle leggi italiane ,ma c'è anche molto che non và in chi cerca di impedire che la gente possa protestare liberamente e pacificamente.
Quando andai a Roma nell'ottobre 2010 per lo sciopero generale della fiom, per settimane continuarono a dire in televisione, che ci sarebbero stati sicuramente dei disordini. Volevano spaventare la gente, perchè non andasse e volevano spostare l'attenzione. Il riscontro l'ho avuto arrivata là, tanto allarmismo, per riscontrare che le forze di polizia impiegate, si riducevano a due misere camionette.
Fanno proprio ridere. Abbiamo l'esercito e allora usiamolo anche per poter permettere ai cittadini di manifestare o vogliamo solo esportarla la democrazia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! !!
Rispondendo ai miei commenti su facebook, noto che molte persone parlano senza neanche aver seguito la diretta, ma solo in funzione di qualche telegiornale, era chiaro vedendo le immagini constatare l'incapacità delle forze dell'ordine, era prevedibile che ci potessero essere i soliti delinquenti. Il numero di poliziotti era ridicolo a parer mio, abbiamo un'esercito usiamolo. Non c'è niente di filo governativo, c'è solo il rimarcare il diritto a poter protestare pacificamente e la libertà di dire che il sospetto che si voglia impedire manifestazioni future per una questione di sicurezza sia tanto. Non riuscendo a rispondere su face book grazie a Camilla e complimenti per il linguaggio a Marco, che sicuramente non ha mai partecipato ad una manifestazione. Chi non è d’accordo con me è liberissimo di farlo, ma io sinceramente sono stanca di vedere queste manipolazioni di massa.

Risposta di Sereno 21:32 - 17/10/11

Ma provate a pensare se si fosse verificato quanto esposto dalla nostra esperta di Ordine Pubblico di cui sopra…. vediamo un po’ se ho capito bene – poca Polizia (per altro “incapace” …no comment) quindi utilizziamo l’esercito (noto per gestire l’O.P. in Cina, Venzuela ecc.) MILITARIZZIAMO la città….ok, e il diritto a manifestare?

Chi li sente poi Vendola, e co.

Sanno chi sono (più o meno) ..... e quindi? Che facciamo? Arresti preventivi – Polizia fascista –

Adesso vi racconto un fatto accaduto ad un mio amico poliziotto anni fa,…. manifestazione in una grande città dl nord, tutto tranquillo…. ma i soliti noti iniziano a lanciare sanpietrini (che, ricordiamolo, pesano circa 1kg), cassonetti incendiati, lacrimogeni, urla, sirene…. bene, inizia la carica, il nostro si becca un sanpietrino su una spalla, barcolla, rimane indietro al suo reparto, è un attimo, con la coda dell’occhio intravede una figura che corre verso di lui con un bastone in mano… da terra prende lo sfollagente (manganello è fascista) e colpisce con tutta la forza che ha….. un urlo disperato sovrasta tutto…. lui si gira e vede una ragazzina a terra con un ginocchio frantumato che piange disperatamente… il bastone è una leggera asta di plastica di una bandiera… inizia a realizzare – ma che cazzo ho fatto -  cerca di aiutarla ma una folla inferocita corre verso di lui…  se resta lì è morto…c orre raggiunge il reparto. L’indomani decide di andare a trovare in ospedale la ragazza, lei non vuole vederlo e i suoi genitori vogliono denunciarlo…. a fatica risce a spiegarsi, capiscono.
La ragazza aveva 17 anni, una rotula frantumata, correva spaventata verso il poliziotto perchè la proteggesse, quando sono iniziati gli scontri è stata presa dal panico…..era la sua prima manifestazione.

Ipotizziamo di vedere la scena oggi dall’altra parte, youtube o face book, ripresa con telefonino ….titolo: - poliziotto massacra minorenne – commenti:…. Poi è anche scappato il bastardo…...commenti politici : uno scandalo in un paese civile… punire duramente quella mela marcia… ecc,ecc …. risultato poliziotto destituito.     

" evitare guai peggiori "...questa è la filosofia di ogni manifestazione tenutasi negli ultimi 40... 50... anni…. è semplicemente un modo implicito di cedere alla piazza.... di evitare di tutelare i diritti di chi.. NON manifesta in ossequio al diritto di manifestare... in quel becero modo.......
E' come dire... son contento perchè non è successo nulla di grave ai manifestanti e non son stato crocefisso sugli organi di stampa.... ecco.. la verità è semplicemente questa!... basta avere il coraggio di dirlo....
Politicamente ..il Carlo Giuliani di turno..c reerebbe danni difficilmente calcolabili a priori... quindi meglio evitare... meglio lasciar massacrare la Polizia e devastare le città piuttosto che reagire... ma forse.. è meglio così.... visto che poi i genitori... i responsabili dell'educazione e della " crescita " di quei soggetti li dobbiamo far diventare parlamentari... parte della casta... ed a loro intitolare una delle camere...

Ah, esperta di O.P…. il Marco ha partecipato a centinaia di manifestazioni…..ma non dalla parte dove eri tu!

Risposta di Ki bus a sto convento 15:02 - 18/10/11

Francesca, senza voler fare polemica con il tuo intervento, ritengo che il problema di Roma è una conseguenza degli animi surriscaldati che provengono da Val di Susa! E' innegabile che i gruppi violenti, che erano organizzati alla guerriglia urbana, abbiano creato il panico tra i gruppi pacifici, confondendosi all'interno della manifestazione stessa! In una situazione tanto caotica è impossibile discriminare per le forze dell'ordine che sono sotto pressione e numericamente inferiori! Tu dici che sono impreparate? Io invece penso che vengano mandate solo a contenere perche' non possono fare altro per evitare le polemiche! E' diritto sacrosanto di chi vuole manifestare per un cambiamento in cui crede, farlo liberamente e pacificamente ma se tu vuoi i militari, ben vengano, ma poi non ti lamentare se qualcuno l'estintore se lo mangia invece di lanciarlo! Forse sarebbe la cosa giusta per incutere soggezione ai facinorosi, anche se piu' corretto è dare pene esemplari.....vedi Inghilterra!!!!!!

La foto dei due che usano come ariete un segnale per sfondare la vetrata di una banca con altri che fanno da scudo per nasconderli, che esempio puo' essere per la futura societa'? Io penso che sia un esempio di DEMENZA e STUPIDITA' umana....gli animali sono piu' intelligenti!

Per me Giuliani non è un eroe, uno che gira lanciando estintori per manifestare un dissenso, mi sembra che abbia qualche problema, cosi' come uno che usa il porfido stradale a modi lanciatore di pesi! Ancora di piu' i problemi li ha il politico nazionale che ha composto pure una poesia sugli eventi di Genova! Quello si, che usa la morte per fini elettorali e non sono tanto sicuro che ci creda!

Una cosa è certa, ormai questa gente ha rotto i coglioni!!!!!!!!

Risposta di Francesca Soffientini 21:29 - 20/10/11

Ki bus a sto convento, la mia più che una polemica voleva essere una riflessione, infatti  bastava sentire già il giorno dopo a Buona Domenica gli interventi della Santanchè e di altri ospiti per capire le mie parole.
Appunto dopo quello che è successo a Genova, forse qualcosa di più si poteva fare.Già da prima dicevano che c’era il timore di infiltrazioni, abbiamo per questo la polizia postale. Quando parlo di forze di polizia non parlo del singolo poliziotto, che sicuramente fa quel che può, parlo del sistema che dovrebbe difendere i cittadini, la manifestazione, si vedeva che non sapevano cosa fare , mancava una regia delle operazioni, mancava il numero adeguato. Se una situazione degenera fino a quel punto, certo che mi sento di dire mandate altri militari se quelli che avete non bastano.
I palazzi del potere hanno saputo proteggerli. Questi, che anch’io chiamo DELINQUENTI, vandali , stavano distruggendo, stavano commettendo reato,a ndavano presi e arrestati. La manifestazione è una cosa i delinquenti un’altra, Carlo Giuliani è una cosa, la scuola Diaz è un’altra. Anche per me Carlo Giuliani non è un’eroe. Io ho visto la diretta e ti posso assicurare che erano ben riconoscibili questi delinquenti e che quando erano in piazza, prima che arrivasse il corteo, impegnati a lanciare san pietrini e bombe carta, io ero sgomenta nel vedere i poliziotti fermi, che li lasciavano fare, l’unica cosa che facevano era di correre avanti e indietro all’impazzata con le camionette, perché così non lo rischiavano il morto?
La responsabilità non la do ai poliziotti, ma a chi sta sopra di loro che non li ha dato i mezzi per affrontare la situazione e ne sono riprova le proteste di martedì dei sindacati di polizia contro il ministro Maroni. Consiglio di andarsi a leggere l’articolo di Replubblica” Carabinieri, protesta senza precedenti E il Cocer esercito: "Via il governo".
Sarò una visionaria,ma credo proprio che tutta questa gente che sta prendendo coscienza , faccia paura. Chi usa i delinquenti per denigrare una manifestazione pacifica,con l’obbiettivo di volerne impedire di future, invece di assicurarne la sicurezza, vuol dire solo che vuole soffocare una grande e legittima protesta.

 
Risposta di Remo Ponzini 13:30 - 16/10/11

Caro Marco,
la battuta pro-indignati del nostro mega Draghi è stata pronunciata solo per accreditarsi le simpatie di questa fascia di gioventù. Sono quelle furbate ipocrite che sanno fare benissimo anche i nostri politici. 

Ed a disastro avvenuto seppe solo rispondere :  ... mi dispiace. 

Oltretutto ha passato di dirigente in una di quelle banche d'affari (Morgan Stanley) che, come hai giustamente rilevato, hanno contribuito, con le loro criminose speculazioni, a fare implodere l'intero sistema finanziario mondiale. Ma, come spesso succede, rimasero intossicate dagli stessi prodotti che smerciarono in tutto il mondo. Ed i vari stati, dall'America all'Europa, dovettero intervenire con denaro pubblico, ad iniettare liquidità nel sistema bancario onde evitare una apocalisse. Ne lasciarono fallire una (Lemman Brothers) ma solo come monito. 

Caro Gigi,
condivido totalmente. Ma in Italia è impossibile fare opera di prevenzione e tu lo sai bene. E' una strada che era stata percorsa in passato ma la sinistra estrema insorse al grido che si voleva imbavagliare la gente prima che il reato fosse commesso. Eppure nel mondo del calcio quando qualche tifoso esagitato provoca disordini viene "obbligato" a presentarsi dalla polizia durante l'orario della partita. Sarebbe un esempio da imitare ma la nostra è una nazione dove non è possibile usare il buon senso dove e quando la politica fa capolino. Ci sono sempre eserciti di persone (spesso attizzate) che si contrappongono  sistematicamente a tutto quello che fa l'avversario politico che governa.

 Ci vorrebbe quello che dice sempre Claudio Agazzi.... ma anche questo non si farà mai.

Le forze dell'ordine sono state mandate allo sbaraglio con le braccia ammanettate. Hanno subito di tutto senza potersi difendere. Se ci fosse scappato il morto tra di loro sarebbe stato considerato un " danno collaterale ". Se invece fosse accaduto ad uno di quei delinquenti avremmo assistito ad una rivolta pubblica di proporzioni abnormi.

Come diceva Pirandello : COSI' E'... SE VI PARE .

 

 
Risposta di Marco Bertani 13:20 - 17/10/11

Innanzitutto mi scuso con il signor Biasotti, per non rispondere al suo quesito, che ha cominciato questa discussione.

Voglio rispondere a quanti anche qui hanno detto "In Italia, ..." e cominciano a piagersi addosso.

Sicuramente è vero che certe cose non dovrebbero verificarsi e se succedono le responsabilità sono anche di organizzatori, forze dell'ordine e di chi le dirige. Ma dire che certe cose succedono solo in Italia, mi sembra quantomeno una FALSA BANALITA'.

Vi ricordate gli incidenti di questa estate a Londra e poi in tutta l'Inghilterra... Sono stati sicuramente peggio di quelli di Roma, e quindi ...

PS
Per quanto riguarda Draghi, in effetti queste sue dichiarazioni mi hanno lasciato di stucco. Forse in questo caso è lui a "non aver capito un ..."

Risposta di Remo Ponzini 10:44 - 18/10/11

Caro Marco

Io non mi sono affatto pianto addosso quando ho affermato che in Italia è impossibile fare prevenzione. Era solo una constatazione. Intendevo dire che ci vorrebbe quella legge di fermo preventivo invocata proprio ieri dall'on. Di Pietro. Ma avrai sentito che anche il PD si è opposto al ripristino della legge Reale. Se non si fa così d'ora innanzi diventerà problematico autorizzare anche le manifestazioni pacifiche. 

Le forze di polizia sono consce di esercitare una professione insita di pericoli ma non possiamo esporle a rischi spropositati e, sopratutto, dobbiamo metterle in condizione di potersi difendere e di poter ripristinare l'ordine pubblico. 

E questo non per ripristinare il fascismo ma per preservare la democrazia.

Risposta di Marcio Bertani 13:23 - 18/10/11

Sono daccordo sul fatto che ci sia da fare (e si possa fare moltissimo) per la prevenzione di episodi come questi, compreso il ripristino della "legge Reale" (che devo ammettere prima di domenica non conoscevo).

Quello che non mi piace è sempre dire che all'estero è meglio...

Spesso potrà anche essere vero (ma non in questo caso). Gli episodi di Londra di questa estate mi sembrano testimoniarlo.

 
Grazie per aver visitato Forumvaltaro.it - Rimani aggiornato per i prossimi argomenti, iscriviti alla newsletter.
Le fotografie e i testi presenti nel Forum - Copyright © 2006/2018